Lunedì, 20 Settembre 2021
Incidenti stradali Cantù / Viale Italia

Cantù, bimba di 16 mesi morta nell'incidente: sotto accusa anche i genitori

La bambina viaggiava in braccio alla mamma senza seggiolino

L'auto distrutta nell'incidente del maggio 2017

Rischiano di rispondere in tre per la morte della bambina di 16 mesi tragicamente deceduta nel maggio 2017 a causa di un incidente stradale tra l'auto guidata dal papà della piccola e quella di un operaio canturino di 34 anni, arrestato poco dopo lo schianto perchè trovato positivo all'alcol test. La bambina non era allacciata nell'apposito seggiolino, ma viaggiava sul sedile anteriore lato passeggero in braccio alla mamma. Nello schianto era praticamente morta sul colpo.

L'incidente

Il frontale era avvenuto in viale Italia a Vighizzolo di Cantù nella notte tra il 2 e il 3 maggio 2017. L'auto sulla quale viaggiava la piccola insieme ai genitori si è scontrata lungo viale Italia con la vettura guidata dal 34enne canturino che stava svoltando in via Rossini.

L'arresto

L'operaio era stato arrestato subito dopo l'incidente dai carabinieri perchè gli esami avevano riscontrato nel suo sangue un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge.

L'inchiesta

L'inchiesta della Procura di Como ha portato all'accusa anche dei genitori della bambina: i rilievi fatti nell'immediatezza dell'incidente avevano infatti ipotizzato subito che la piccola non viaggiasse assicurata nell'apposito seggiolino, ma in braccio alla mamma sul sedile anteriore, senza cinture di sicurezza. L'auto del padre, inoltre, era risultata sottoposta a fermo amministrativo, quindi non avrebbe dovuto circolare.
Sotto accusa per omicidio colposo, dunque, anche i genitori della piccola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantù, bimba di 16 mesi morta nell'incidente: sotto accusa anche i genitori

QuiComo è in caricamento