Cronaca

Il sindaco ha incontrato Kashif, il ragazzo che si è tuffato per salvare Jospin: "Esempio di coraggio"

Ha voluto incontrarlo per esprimergli personalmente la sua ammirazione e il suo ringraziamento per il bello e coraggioso gesto. Il sindaco di Como, Mario Lucini, ha incontrato stamattina a Lora, nella struttura che ospita immigrati e rifugiati...

Il sindaco ha incontrato Kashif, il ragazzo che si è tuffato per salvare Jospin: "Esempio di coraggio"

Ha voluto incontrarlo per esprimergli personalmente la sua ammirazione e il suo ringraziamento per il bello e coraggioso gesto. Il sindaco di Como, Mario Lucini, ha incontrato stamattina a Lora, nella struttura che ospita immigrati e rifugiati politici, il 25enne pakistano, Kashif Ali, che sabato 15 agosto si è tuffato nel lago davanti a Villa Geno per salvare Jospin Agossou Midadji. Il ragazzino, 14 anni di Seveso (originario del Benin) non ce l'ha fatta. Kashif non è riuscito a raggiungerlo e ad afferrarlo in tempo: Jospin è stato inghiottito dalle acque del lago ed è morto, ma il coraggio di Kashif resta comunque molto apprezzabile. Per questo il sindaco ha voluto incontrarlo, anche a nome della collettività: "Ho voluto esprimere al giovane l'apprezzamento più sentito dell'amministrazione, della città e il mio personale, per il gesto da lui compiuto - commenta Lucini, che ha consegnato al ragazzo una lettera di ringraziamento - A rischio della sua stessa vita, si è tuffato nel lago cercando di prestare soccorso. Il suo gesto è un fulgido esempio di coraggio, civismo e solidarietà umana". E insieme a Kashif, il pensiero è subito corso al giovane Jospin e alla sua famiglia: "Esprimiamo la nostra vicinanza e partecipiamo con affetto sincero alla terribile tragedia che ha colpito la famiglia e gli amici di Jospin".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco ha incontrato Kashif, il ragazzo che si è tuffato per salvare Jospin: "Esempio di coraggio"

QuiComo è in caricamento