Cronaca

Fermato dopo tentato furto all'Esselunga: in auto aveva liquido infiammabile

Ha tentato il furto all'Esselunga di Como, il Dadone di via Carloni, ma ha fatto poca strada. E' successo ieri (martedì, 15 aprile 2014) poco dopo mezzogiorno. Gli agenti della questura sono stati allertati dagli uomini della sicurezza del...

Ha tentato il furto all'Esselunga di Como, il Dadone di via Carloni, ma ha fatto poca strada. E' successo ieri (martedì, 15 aprile 2014) poco dopo mezzogiorno. Gli agenti della questura sono stati allertati dagli uomini della sicurezza del supermercato che, grazie al sistema di videosorveglianza, hanno notato un uomo aggirarsi per i reparti con fare sospetto.

Dopo aver caricato il carrello di merce ha tentato di superare le casse senza pagare ma, dopo aver ricevuto una telefonata, ha abbandonato tutto e ha tentato di guadagnare l'uscita. Si tratta di un 47enne: una volta fermato hsi è giustificato spiegando di aver lasciato il portafogli in auto, aggiungendo, a propria discolpa, che la telefonata era stata fatta per sincerarsi di non averlo lasciato a casa. Gli agenti dopo aver ascoltato il racconto hanno accompagnato l'uomo all'auto per una verifica. All'interno del mezzo hanno trovato una tanica di 30 litri di liquido infiammabile. Così sono scattati gli accertamenti: lungo l'elenco di reati emersi. Il 47enne infatti ha precedenti per incendio doloso, furti (aggravati e tentati), insolvenze fraudolente, minacce, lesioni e rapina impropria. Inoltre è stato protagonista di un colpo all'Esselunga di Brivio con stesso modus operandi. E'stato arrestato e processato per direttissima in tribunale a Como dove è stato condannato a 4 mesi di reclusione (pena sospesa) e al pagamento di 200 euro di multa.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato dopo tentato furto all'Esselunga: in auto aveva liquido infiammabile

QuiComo è in caricamento