Cronaca

Corte dei Conti in Comune per il caso box e affitti

Ieri una nota dell'ufficio stampa del Comune di Como ha fatto sapere che: "Nell’ambito dell’inchiesta avviata dalla Corte dei Conti, agenti della Guardia di Finanza hanno chiesto oggi agli uffici del settore Patrimonio l’acquisizione di ulteriori...

Ieri una nota dell'ufficio stampa del Comune di Como ha fatto sapere che: "Nell'ambito dell'inchiesta avviata dalla Corte dei Conti, agenti della Guardia di Finanza hanno chiesto oggi agli uffici del settore Patrimonio l'acquisizione di ulteriori documenti relativi ai beni patrimoniali del Comune (concessioni e locazioni ad eccezione degli immobili in Erp e di quelli assegnati alle onlus)". In sostanza la Corte dei Conti sta indagando e vagliando gli atti e i documenti che riguardano il patrimonio dell'amministrazione comunale e più nello specifico gli atti sugli affitti e la gestione di box, attività commerciali e ristoranti. Come è noto alcuni mesi fa è scoppiato il caso: ci sarebbero immobili dati in gestione o in concessione a prezzi assai vantaggiosi. L'ex consigliere comunale Luigi Bottone in un esposto alla Corte dei Conti aveva ipotizzato danni al Comune intorno ai 400mila euro per mancati guadagni. L'attuale assessore al Patrimonio, Marcello Iantorno (PD) auspica "che vengano individuate eventuali precise responsabilità e che chi ha sbagliato paghi" e si dice fiducioso che "quanto prima riporteremo ordine nel patrimonio comunale e nella sua gestione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corte dei Conti in Comune per il caso box e affitti

QuiComo è in caricamento