Cronaca

Bus di Como, aumento del prezzo: 10 centesimi in più

Aumento dei prezzi dei biglietti degli autobus di Asf Autolinee. La decisione è stata adottata oggi nella giunta dalla Comune di Como: a partire dal 1 febbraio sarà in vigore un aumento di dieci centesimi per il costo del biglietto urbano a tempo...

bus

Aumento dei prezzi dei biglietti degli autobus di Asf Autolinee. La decisione è stata adottata oggi nella giunta dalla Comune di Como: a partire dal 1 febbraio sarà in vigore un aumento di dieci centesimi per il costo del biglietto urbano a tempo (che passa quindi da 1,15 a 1,25 euro) e a partire dal 1° marzo una riorganizzazione, sulla base del numero di utenti, di alcune corse. L'aumento dei biglietti è generalmente pari al 10%.

L'aumento - La soluzione adottata oggi dalla giunta di Palazzo Cernezzi, su proposta dell'assessore alla Mobilità e ai Trasporti Stefano Molinari. Gli aumenti tariffari, sempre nella misura del 10%, riguarderanno anche la funicolare Como-Brunate (il biglietto semplice ordinario passa da 2,55 a 2,80 euro). dal Comune hanno giustificato gli aumenti con i minori trasferimenti da parte del Governo e della Regione. In teoria l'aumento del prezzo dei biglietti è calcolato per coprire i mancati trasferimenti. "Il taglio del 10% dei trasferimenti - commenta l'assessore Molinari - ha costretto tutte le amministrazioni, Comune di Como compreso, a rivedere i propri piani di trasporto. Da qui, appunto, la necessità, senza dover ricorrere a licenziamenti, di coprire le minori entrate, da un lato con l'aumento delle tariffe e dall'altro con la razionalizzazione delle linee. Anche Asf (ndr, la società che gestisce il trasporto pubblico locale per conto del Comune di Como) sarà chiamata a fare la propria parte, perché dovrà garantire una maggior efficienza aziendale".

Riorganizzazione corse - Per quanto riguarda, invece, la riorganizzazione delle corse - anche questa legata ai minori trasferimenti erariali e regionali - comporterà una riduzione totale pari al 5% dei servizi. In particolare le modifiche riguarderanno la linea 9 Como- Cimitero Monumentale che sarà assorbita dalla linea 4 il cui percorso sarà quindi prolungato fino al Cimitero. Sulla base dei dati forniti dall'azienda, oggi la linea 9 aveva un'utenza media compresa tra 0 e 2 viaggiatori al mattino e tra 0 e 1 al pomeriggio (per un indice di occupazione che non raggiunge il 7%. Tanto per dare un'idea la linea 1 ha un indice di occupazione che arriva al 50%). Per lo stesso motivo, la linea Albate-Navedano (utenza media tra 0 e 1-2 passeggeri) sarà sostituita, per le corse dirette a Navedano dalla linea C50. Alcune ulteriori modifiche saranno apportate sull'orario in vigore nel mese di agosto per le linee 4, 5, 6, 11. Resta invariata, rispetto ad oggi, la linea 1, mentre per la linea 7 verrà tolta la corsa delle 5.32 del mattino (feriale invernale) e l'ultima corsa serale festiva. Modifiche verranno apportate alla frequenza della linea 8 Como-Casnate (che passa da 15 minuti a 30 minuti) e alla linea Brunate-Cao (che d'estate sarà soppressa nei giorni feriali e garantita solo il sabato e la domenica).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bus di Como, aumento del prezzo: 10 centesimi in più

QuiComo è in caricamento