Cronaca

Picchia la moglie in Germania poi scappa in Italia: arrestato a Como

L'uomo verrà estradato

È stato arrestato a Como grazie a un mandato europeo un pakistano di 31 anni che il 19 ottobre aveva picchiato la compagna in Germania, a Kaiserslautern, una cittadina nel sud ovest del paese, nella regione della Renania. Un'aggressione violenta e brutale che aveva lasciato la donna con le ossa del volto fratturate.

Lei aveva subito chiesto aiuto alla polizia, ma le autorità tedesche non avevano potuto arrestare il compagno perché l'uomo si era immediatamente dato alla macchia. Una volta arrivato in Italia però, ha chiesto asilo politico e questo ha concentrato l'attenzione degli inquirenti internazionali sul nostro paese, nel quale non si sapeva però dove l'uomo risiedesse esattamente. E qui entra in scena il genio investigativo dei nostri inquirenti: la squadra mobile di Como infatti lo ha atteso ieri mattina, 4 febbraio, all'ufficio immigrazione, dove avrebbe dovuto sbrigare questioni burocratiche. È qui che l'hanno arrestato prima che potesse evadere le pratiche e portato direttamente al carcere del Bassone, da dove con ogni probabilità verrà estradato in Germania.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie in Germania poi scappa in Italia: arrestato a Como

QuiComo è in caricamento