Cronaca

Abbondino d'Oro a Caritas, Famiglia Comasca e Luisella Anzani

La commissione Abbondini del Comune di Como ha assegnato la civica benemerenza al termine della riunione che si è svolta ieri a Palazzo Cernezzi. Riceveranno l'Abbondino d'Oro nella cerimonia che si svolgerà a Villa Olmo a gennaio: Luisella...

piercesare-bordoli

La commissione Abbondini del Comune di Como ha assegnato la civica benemerenza al termine della riunione che si è svolta ieri a Palazzo Cernezzi. Riceveranno l'Abbondino d'Oro nella cerimonia che si svolgerà a Villa Olmo a gennaio: Luisella Anzani (per la sua solidarietà e la sua attività svolta a favore dei malati di distrofia muscolare), la Caritas Diocesana (per la sua opera di assistenza sociale e umana in città dal 1973) e alla Famiglia Comasca (per l'impegno profuso nella tutela e valorizzazione della tradizione comasca). Nella foto Piercesare Bordoli, presidente della Famiglia Comasca. "La commissione ha assegnato le onorificenze a maggioranza, anche in relazione all'elevato numero di candidature pervenute" ha commentato il presidente Giorgio Selis.

Per l'assegnazione dell'Abbondino d'Oro è necessaria l'unanimità della commissione nel caso di persone decedute. La commissione ha vissuto un momento di particolare dibattito e confronto sulla proposta di assegnare l'Abbondino all'ex sindaco Alberto Botta per meriti sportivi (è stato per molti anni presidente del Coni di Como). La proposta, però, non ha trovato il favore unanime dell'aula. I verbali della commissione Abbondini sono segreti per regolamento, ma sembra che l'unanimità sia sfumata per un solo voto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbondino d'Oro a Caritas, Famiglia Comasca e Luisella Anzani

QuiComo è in caricamento