rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Attualità

Studenti in corteo: "No all'inceneritore, no alla tangenziale, no alla canturina bis"

Un pacifico venerdì di lotta per il futuro

Un corteo pacifico ha sfilato questa mattina per le vie di Como, partendo dall'Ippocastano per poi giungere in Comune, proseguire in piazza Cavour e chiudersi infine al Tempio Voltiano. Poche centinia di studenti ma assolutamente determinati a rivedicare le loro posizioni contro la guerra e di massima attenzione alla questione climatica. Un "Venerdì per il Futuro" che è stasto scandito da colorati canti come la Tanti auguri di Raffaella Carrà, il tormentone di fine anni 70: "Com'è bello far l'amore da Trieste in giù. Com'è bello far l'amore, io son pronta e tu". 

friday for future marzo 2022-5-2

Cartelli di pace e lotta per l'ambiente all'interno di una "parata" che ha fatto tappa dinanzi a Palazzo Cernezzi anche per affrontare alcuni temi locali molto discussi. Qui è stato appeso alla cancellata d'ingresso del Comune uno striscione per dichiarare il no dei manifestanti al secondo lotto della tangenziale, alla terza linea dell'inceneritore e alla Canturina bis. Il tutto terminato con uno slogan da stadio contro il sindaco: "Chi non salta è Landriscina". 

DSCF9642-2

Il corteo è stato seguito per tutto il suo percorso dalle forze dell'ordine ma non si registra nessun incidente; anche il traffico, grazie al lavoro della polizia locale, non ha subito gravi rallentamenti. Insomma una mattinata in cui gli studenti - almeno quelli che in questa occasione hanno deciso di impegnarsi attivamente per il valori in cui credono, soprattutto per un futuro di pace - hanno scritto a chiare lettere che vogliono ancora vivere. 

friday for future marzo 20022-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti in corteo: "No all'inceneritore, no alla tangenziale, no alla canturina bis"

QuiComo è in caricamento