menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Villa de Vecchi

Villa de Vecchi

Lago di Como, ecco la verità sulla villa dei fantasmi

Il video di Atlas Obscura alla scoperta dei segreti della "Casa Rossa"

A svelare i segreti e la magia in cui è avvolta Villa de Vecchi ci ha provato anche Atlas Obscura, il popolare magazine americano - fondato dall'autore Joshua Foer e dal documentarista Dylan Thuras - attualmente guidato dal giornalista David Plotz. Con un servizio dedicato alla decadente dimora che si nasconde inquitetante tra la ricca vegetazione che si alza sulla costa est del Lago di Como, nello specifico a Cortenova, il reporter ha provato ad addentrarsi nelle leggende che avvolgono queste mura che si dice siano abitate solo dai fantasmi. 

Villa De Vecchi, soprannominata Casa Rossa per via del suo originario colore, fu voluta da Felice De Vecchi, uno dei protagonisti del Risorgimento italiano. Spettacolari erano gli arredamenti; il conte aveva infatti una grande passione per l'oriente e aveva guarnito la villa con molti oggetti provenienti da varie parti del mondo. Oltre alle molte suppellettili collocate nei tre piani che la compongono, la villa aveva un parco annesso, contenente un grande giardino esterno con, a quanto pare, una fontana oggi misteriosamente scomparsa. Fu iniziata nel 1854 e terminata nel 1858, finanziata da Felice de Vecchi e progettata dall'architetto Alessandro Sidoli, un professionista eclettico della seconda metà dell'Ottocento. Il conte invece era a capo della Guardia nazionale italiana e partecipò alle Cinque giornate di Milano. La villa venne ufficialmente abbandonata nel 1938 dagli eredi della Famiglia De Vecchi; negli anni successivi fu abitata da alcuni sfollati, poi nel 1959 la tenuta venne acquistata dai Medici di Marignano.

All'inizio degli anni ottanta, il complesso venne poi rilevato da alcune famiglie di imprenditori locali. Nel frattempo la villa venne depredata della mobilia e vandalizzata. Ormai da decenni si trova in uno stato di abbandono; con il passare degli anni sono nate leggende su fantasmi e presenze soprannaturali. Le foto della villa sono state pubblicate Buzzfeed, portale che vanta circa 40 milioni di letture al mese, vicino ad altre sei case stregate scelte tra quelle di tutto il mondo.

Negli ultimi anni si sente sempre più parlare delle sospette presenze che sarebbero presenti nella villa. Dai racconti popolari è emerso che durante le notti del solstizio d'estate o quello d'inverno si possa sentire un lamento femminile proveniente dall'interno, appartenente presumibilmente all'amante dello storico proprietario, morta all'interno delle mura, a causa di un omicidio. Oltre alle grida è stata tramandata la leggenda del pianoforte, si racconta infatti come nelle ore notturne sia possibile udire un suono di pianoforte proveniente dalla sala, dove tuttora è presente un vecchio piano ormai distrutto. Leggende, appunto, perché  Giovanni Negri, figlio di Antonio, ultimo custode della tenuta, ha più volte affermato che le voci che ruotano intorno a Villa De Vecchi sono infondate: secondo lui nell'edificio non sono mai avvenuti né omicidi né morti misteriose, tantomeno messe sataniche. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia, nuova ordinanza: intere province in arancione "scuro"

WeekEnd

Le 5 migliori gite del weekend in zona gialla sul Lago di Como

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Covid a Como, i dati del 24 febbraio: 260 nuovi casi

  • Coronavirus

    Sant'Anna, i pazienti covid in terapia intensiva sono 14

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento