rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Coronavirus

Covid, stop isolamento per gli asintomatici: quando i positivi potranno uscire lo stesso

Ad aprile in Italia si può arrivare alla revoca dell'obbligo di isolamento dei contagiati, inizialmente solo se asintomatici

Oggi 11 febbraio due piccoli passi verso l'uscita dalla pandemia: all'aperto non sarà piu necessario indossare le mascherine e riaprono le discoteche e le sale da ballo. Potranno riempirsi fino al 50% della loro capienza se al chiuso, al 75% all'aperto. Questo era già stato stabilito con i decreti che hanno sancito un calendario che dovrebbe portarci fuori dall'emergenza sanitaria (qui le date cruciali)

Ci sono anche altre novità all'orizzonte e sebbene sia d'obbligo utilizzare il condizionale, sui quotidiani si cominciano a leggere le prime ipotesi sulla "nuova normalità".

Stop isolamento: i positivi potranno uscire lo stesso? 

È il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, a sbilanciarsi per primo e anticipa un argomento che certamente sarà presto all'ordine del giorno: la revoca dell'obbligo di isolamento dei positivi, inizialmente solo se asintomatici, che dovrebbero però portare la mascherina Ffp2 fino alla negativizzazione. Questo sarà sicuramente il passo chiave ma il Governo aspetta fino a che il numero di contagi non scederà almeno a 50 casi settimanali ogni 100 mila abitanti, valore di incidenza sotto il quale è possibile riprendere a fare efficacemente (in teoria) il tracciamento. 

Al momento l'incidenza è ancora altissima, a quota 970, ma continuando di questo passo l'obiettivo potrebbe essere centrato, secondo la Stampa, ad aprile, a inizio primavera.

Come osservano sulla nostra testata nazionale Today.it il modello da seguire sembrerebbe quello dell'Inghilterra "perché con il virus si deve convivere".

Lo ha annunciato poco più di 24 ore fa in aula il primo ministro britannico Boris Johnson, secondo cui il "lunedì in cui il Parlamento tornerà a riunirsi", ossia il 21 febbraio, "visti i dati confortanti, rimuoveremo l’ultima restrizione anti coronavirus un mese prima del previsto: e cioè, i positivi al Covid non dovranno più isolarsi". Di fatto, se si contrarrà il Covid, si potrà continuare a vivere normalmente, senza isolarsi o andare in quarantena, anche se come con l’influenza sarà consigliato non andare a lavoro.

Quella dell’auto isolamento è in effetti l’ultima vera restrizione anti Covid in vigore. Il superamento delle restrizioni arriverebbe in anticipo di un mese rispetto alla data prevista inizialmente, che era il 24 marzo. Tutto a patto che continui il "trend incoraggiante" delle ultime settimane, in cui si vede un calo dei contagi del 20% e delle ospedalizzazioni del 10%.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, stop isolamento per gli asintomatici: quando i positivi potranno uscire lo stesso

QuiComo è in caricamento