rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Attualità

Boiler Summer Cup, la sfida su TikTok è virale e umilia le ragazze: "Mia figlia non esce più di casa"

I ragazzi riprendono tutto con i cellulari, le ragazze sono ignare: vince chi riesce a sedurre la ragazza che pesa di più

Per chi non sapesse cosa sia la Boiler Summur Cup ecco un breve riassunto: è una challenge, una sfida social tra ragazzi che hanno l'obiettivo di andare a ballare e flirtare con la ragazza che pesa più chili, quella che loro chiamano boiler. Il tutto mentre gli amici riprendono con il cellulare la giovane ignara di tutto, per poi ripostare il video su TikTok con commenti offensivi, beceri e crudeli. Doveva iniziare il 21 giugno ma i video si vedono già da giorni e in poco tempo questa vergognosa attività social sta diventando virale. Un mix di bullismo e body shaming, in un'ottica sessista dove il corpo di una donna resta sempre una merce. Vince chi riesce a sedurre la ragazza che pesa di più e vince, udite udite, la virilità. 

"Ho toccato una boiler di 130 chili”, “Io non riesco ad andare oltre i 70 chili”, “Quella mi sembra una da 100/110”, sono solo alcuni commenti che si sentono nei video o si leggono sotto gli stessi. 

A parlarci di questo una mamma di Cantù la cui figlia 17enne è stata presa di mira e che ora non vuole uscire di casa. "Fortunatamente -ci spiega Katia - con mia figlia ho un rapporto molto confidenziale. È stata lei a raccontarmi di questo video dove veniva presa in giro per il suo peso. Lei stava pasando una serata in discoteca con le amiche e nel mentre veniva derisa. In questo caso conoscevamo i ragazzi che avevano girato il video e, chiamando i genitori di uno di loro personalmente, lo abbiamo fatto rimuovere, ma siamo state solo fortunate perchè spesso le ragazze sono riprese da sconosciuti che fanno finta di corteggiarle in discoteca e i video non si sa dove vanno a finire."

Questi video, con l'hastag #boilersummercup su TikTok stanno diventando virali e anche se i volti delle ragazze riprese spesso non si vedono, questa nuova tendenza sta creando forti angosce alle giovani che per paura di essere prese in giro e filmate non vogliono più uscire.

"Mia figlia non vuole uscire di casa dopo questo episodio: si vergogna. La cattiveria e la superficialità di questi giochini sui social mi lascia senza parole perchè è incomprensibile per me come possano divertirsi umiliando il corpo di una donna. Chi gli ha insegnato questo? I genitori del ragazzo a cui ho fatto rimuovere il video erano mortificati e sbigottiti, forse più di me. Mi hanno detto di non aver educato il figlio a questo. Eppure quel ragazzo, ottimo studente e di buona famiglia, ha fatto questa cosa, prendendo di mira una ragazzina ignara che si stava divertendo e magari era anche illusa di essere corteggiata. Non voglio neanche soffermarmi sul perchè una donna possa avere qualche chilo in più perchè non è una colpa e ci sono persone che soffrono moltissimo perchè non si sentono inserite in questa società che valuta "a peso". Nessuno ha la sensibilità di andare oltre o semplicemente di fregarsene: giudicare è la parola d'ordine e se poi si uniscono i social e l'uso smodato dei cellulari che amplificano tutto, allora potrebbero davvero nascere tragedie."

Katia ci racconta che Silvia (nome di fantasia in tutela della minore) non vuole più uscire e piange spesso. "L'hanno ferita nel profondo: io spero che qualcuno fermi questo orrore e che chiunque sia vittima di questa challenge e lo scopra denunci. È una lotta lunga e la strada è in salita. Ma non si può far finta di niente. Ci vogliono pene severe e educazione a casa e anche nelle scuole. Non si può andare avanti così...".

I social hanno portato a un altro livello un problema già grave.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boiler Summer Cup, la sfida su TikTok è virale e umilia le ragazze: "Mia figlia non esce più di casa"

QuiComo è in caricamento