Cinghiali, abbattimenti raddoppiati rispetto al 2018. Como in cima alla classifica

Oltre mille i cinghiali abbattuti sul territorio comasco Rolfi: "A breve nuovi provvedimenti di semplificazione"

Nel 2019 in Lombardia sono stati abbattuti 2.456 cinghiali: 788 con i piani di controllo attuati dalle polizie provinciali e 1.668 in tre mesi attraverso la caccia di selezione. Questi i dati diffusi dall’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi.

“La presenza massiccia di questi animali può essere pericolosa per l’uomo oltre che dannosa per l’agricoltura - afferma Rolfi -. Questi animali si stanno spostando anche nelle aree urbane, come a Como per esempio. Era necessario intervenire con decisione e la Regione Lombardia ha già fatto tutto quanto di propria competenza, sfruttando ogni strumento messo a disposizione dalla legge”.

Al 31 agosto del 2018 in Lombardia erano stati abbattuti in totale circa 1.300 esemplari. Quest’anno gli abbattimenti sono raddoppiati.
La provincia di Como è l'area maggiormente interessata: nel 2018 erano stati abbattutti 726 esemplari (65 con i piani di controllo e 661 con la caccia di selezione), mentre nel 2019 gli abbattimenti sono stati 1.014 (dato aggiornato al 5 settembre 2019), di cui 117 con i piani di controllo e 897 con la caccia di selezione.
Segue la provincia di Sondrio con 299 abbattimenti e la provincia di Varese con 281.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È il risultato della legge regionale sui cinghiali - spiega ancora Rolfi -. L’alleanza tra agricoltori e cacciatori è cruciale. Proprio per questo la Regione Lombardia ha esteso agli agricoltori abilitati, che abbiano subito danni ai raccolti, la possibilità di sparare ai cinghiali per tutto l’anno”.
“La Regione Lombardia - aggiunge l'assessore regionale - ha introdotto quest'anno anche la pratica del foraggiamento per sostenere il prelievo in selezione, che si sta rivelando efficace. Nelle prossime settimane adotteremo nuovi provvedimenti volti a semplificare le modalità di svolgimento delle attività di contrasto e a snellire le pratiche per ottenere l’abilitazione alla caccia al cinghiale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Brienno, morto il motociclista caduto in galleria

Torna su
QuiComo è in caricamento