Con "Discovery Train" biglietti integrati treno e battello alla scoperta dei laghi lombardi

Due gli itinerari sul Lario. Gite anche sul Garda, sul Maggiore e sul Lago d'Iseo

Itinerari integrati per un viaggio in treno e in battello sui laghi di Lombardia, fra visite di ville storiche e passeggiate nei suggestivi vicoli dei paesi lacustri: è il pacchetto di promozione turistica “Discovery Train”, proposto da Trenord per una gita fuori porta fra le bellezze della regione.

I biglietti speciali di “Discovery Train” propongono prezzi convenzionati per il viaggio andata e ritorno in treno da tutte le stazioni in Lombardia, la navigazione sui laghi e la visita a dimore storiche sulle sponde lacustri. Cinque sono le proposte ideate per guidare turisti e viaggiatori alla scoperta dei laghi lombardi: le sponde del Lario con Villa Carlotta, il Garda, il lago Maggiore con Villa Taranto e il lago d’Iseo con Monte Isola.

Il biglietto speciale “Lago di Como Tour” guida i viaggiatori a scoprire le sponde del Lario raccontate da Alessandro Manzoni ne “I promessi sposi” e comprende il viaggio in treno andata/ritorno da tutta la Lombardia e il tour in battello lungo due opzioni di itinerario: Como-Bellagio-Lecco o Lecco-Bellagio-Como.
Sul Lario attivo anche il biglietto "Tesori del Lago di Como", un itinerario che si snoda tra i borghi di Bellagio, Menaggio, Griante (Cadenabbia) e Tremezzina (Tremezzo e Lenno) con Villa Carlotta. Il biglietto, oltre a comprendere il viaggio andata/ritorno da tutta la Lombardia fino alla stazione di Varenna e la navigazione in battello fra alcune località del lago, permette di usufruire di sconti dedicati per l’ingresso a Villa Carlotta.

Il biglietto "Lago di Garda Tour" conduce alla scoperta dei complessi romani di Sirmione fino agli scorci mozzafiato di Peschiera, il parco termale di Lazise e l’antico porto di Desenzano; mentre il biglietto "Lago Maggiore Tour" permette di raggiungere località di rara suggestione come Santa Caterina del Sasso, Isola Bella, Isola dei Pescatori e la storica Villa Taranto. Infine, il biglietto "Monte Isola" guida alla visita dei paesini sul lago d’Iseo e di Monte Isola, la Rocca Martinengo e il Santuario della Madonna di Ceriola.

“Il binomio tra trasporti e turismo risulta ancora una volta vincente per la promozione del territorio - commenta Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda -. Proprio nei giorni in cui la nostra regione, stando allo studio Demoskopika ‘Regional Tourism Reputation Index’, viene celebrata come una tra le mete più ricercate d’Italia, l’iniziativa di Trenord assume un valore strategico per la vasta offerta di servizi e location proposti ad un pubblico che sceglie le destinazioni lombarde”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli itinerari per i laghi arricchiscono la lista di itinerari “Discovery Train” già attivi che portano i viaggiatori fra arte e cultura nelle città lombarde: a pedalare sulle sponde del Mincio o del Garda, a vivere un’esperienza di trekking sulla Via Francigena, a godersi il divertimento di Gardaland o di grandi eventi, come il Gran Premio di Monza.
I biglietti si possono acquistare nelle biglietterie Trenord, presso i punti vendita autorizzati, presso i distributori automatici e online sull’e-Store Trenord e sul proprio smartphone tramite l’App Trenord, disponibile per iOs e Google Play. Tutti i dettagli sui diversi pacchetti Discovery Train sono disponibili sul sito trenord.it.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Dall'ospedale Spata scrive una durissima lettera a Gallera: "I medici non sono stati coivolti nelle decisioni"

  • Il questore di Como chiarisce i casi in cui per la spesa e i farmaci si può uscire dal proprio comune

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • Il grido d'aiuto degli infermieri di Como: "Siamo pochi e ci stiamo ammalando"

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

Torna su
QuiComo è in caricamento