menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morso al capitano del Como: squalifica per un preparatore atletico del Livorno

Nicola Barasso squalificato per quattro giornate: "Mi pento del mio gesto"

Un morso slla guancia al termine della partita. I protagonisti sono il capitano de del Como, Luca Crescenzi (la vittima) e il preparatore dei portieri del Livorno, Nicola Barasso (l'aggressore). Al termine della partita conclusa per 1 a zero a favore dei lariani Barasso, 39 anni ex Genoa, si è reso protagonista di un gesto a dir poco anti-sportivo. Lui stesso si è poi scusato anche attraverso un ampio post su Instagram: "Quanto ho fatto è sbagliato, come padre di famiglia e come uomo mi scuso". Ha poi aggiunto:  "Sono rammaricato per quanto accaduto a Como chiedo scusa a tutti i tifosi, agli amanti del calcio e soprattutto a Crescenzi. Niente giustifica il mio comportamento, ma purtroppo a volte l'ardore agonistico prende il sopravvento. Tuttavia come padre e come uomo nulla dovrebbe farmi vacillare la calma interiore. Sicuramente farò tesoro di questo errore e non permetterò mai a nessuna provocazione di turbare la mia condotta che deve essere di esempio per i più giovani".
Per Barasso quattro giornate di squalifica e un'ammenda da 500 euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como: "Bambini silenzio, a mensa non si parla o prendete la nota"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento