Maltempo, protesta dei corridori: il Giro d'Italia annulla il passaggio sul Lago di Como

Nuova partenza alle 13.30 da Vigevano

Troppo freddo, troppa pioggia: i corridori protestano e chiedono l'accorciamento della 19a tappa del Giro d'Italia (23 ottobre 2020). Cambia così il programma della competizione e viene annullato il passaggio lungo il percorso del Lago di Como. In origine la tappa doveva essere di 258 chilometri, da Morbegno ad Asti, ma poco dopo 10 chilometri dall'inizio alcuni ciclisti, sono saliti sugli autobus delle squadre. La nuova partenza è in programma intorno alle ore 13.30 a Vigevano, nella zona che era già prevista per il rifornimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Ruffini, presidente di Moncler a Fontana: "Ridateci i milioni donati per la Fiera"

  • Un malore improvviso: addio a Mario Bottiani, fiorista del mercato coperto

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Mascherine: i 5 errori da non commettere per evitare il contagio

  • Follia Lidl, anche nel Comasco file e corse per le scarpe (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Il Lago di Como, da paradiso dei vip a caso mondiale di covid: un danno incalcolabile

Torna su
QuiComo è in caricamento