Visite gratuite per il cuore: in coda oltre 90 comaschi

Successo per l'iniziativa "Cardiologie aperte" al Sant'Anna e all'ospedale di Cantù

Una delle visite all'ospedale di Cantù

Sono stati 94 i comaschi che si sono sottoposti alle visite cardiologiche gratuite al Sant'Anna e all'ospedale di Cantù nell'abito dell'iniziativa "Cardiologie Aperte", promossa dall’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (Anmco,) e dalla Fondazione “per il tuo Cuore” – Hcf onlus.

L'unità operativa di Cardiologia dell'Asst Lariana ha messo a disposizione della popolazione i suoi specialisti e i suoi infermieri all'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia l'11 febbraio e all'ospedale Sant'Antonio Abate di Cantù il 12 febbraio. Nel presidio di San Fermo sono stati 26 i cittadini che si sono rivolti ai cardiologi Carlo Campana, primario del reparto, con i colleghi Roberto Bonatti e Giovanni Marinosci per prevenire le patologie cardiovascolari o fare il punto rispetto a problematiche già accertate.

La fascia d'età era ricompresa tra i 65 e gli 82 anni - in maggioranza erano donne - con l'eccezione di una persona al di sotto dei 20 anni e di due persone con meno di 40 anni.
Il riscontro è stato significativo: a un paziente è stata riscontrata una patologia importante, per un altro è stata rivista la terapia, mentre altre 10, che non si sottoponevano a controlli da tempo, torneranno a breve per ulteriori accertamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'ospedale di Cantù gli accessi sono stati complessivamente 68 accessi, 50 le donne interessate a saperne di più del loro stato di salute. Gli specialisti Franco Tettamanti e Marco Sali hanno riscontrato alcuni casi di ipertensione non conosciuta e di fibrillazione, alcuni problemi del sonno in pazienti obesi o ex obesi, mentre ad alcune persone sono stati raccomandati ulteriori esami (ecg da sforzo, monitoraggio pressorio tramite holter, ecc).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

  • Covid, arriva la stretta su palestre e piscine: le nuove regole

  • Lombardia, Fontana firma la nuova ordinanza: confermato il coprifuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento