Incarichi di rilievo nazionale per due professionisti dell'Ospedale Sant'Anna

L’Ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia entra al centro di progetti di rilievo nazionale. Due professionisti dell’azienda ospedaliera hanno, infatti, appena ottenuto delle nomine a livello nazionale. Il primo, Vito Tummino, direttore...

Incarichi di rilievo nazionale per due professionisti dell'Ospedale Sant'Anna

L’Ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia entra al centro di progetti di rilievo nazionale. Due professionisti dell’azienda ospedaliera hanno, infatti, appena ottenuto delle nomine a livello nazionale. Il primo, Vito Tummino, direttore dell’Unità Operativa di Psicologia Clinica, è stato nominato membro del tavolo tecnico di AGE.NA.S. - Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali, composto da rappresentanti del Ministero della Salute e delle Regioni. Tummino si occuperà della redazione delle linee guida per l’individuazione di modelli organizzativi omogenei per la Rete Pediatrica nell’ambito del sistema di emergenza-urgenza e nel rapporto con le altre reti assistenziali, ospedaliere e territoriali.

Il secondo prestigioso incarico è andato ad Alessandra Farina, direttore del Pronto Soccorso dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù, che è stata coinvolta nel progetto dell’Istituto Superiore di Sanità definito alessandra-farina“un programma di formazione blended per operatori sanitari e non, mirato al rafforzamento delle reti territoriali per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • Chiara Ferragni, nuovo post nostalgico sul lago di Como: "Spero di comprare lì una casa vacanze"

Torna su
QuiComo è in caricamento