Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

Petizione per chiedere le dimissioni di Mario Landriscina

Non si placano le proteste contro il sindaco dopo l'ordinanza

Luciano Canova, da poco trasferitosi da Milano a Como, ha lanciato sulla piattaforma Change.org, una petizione per chiedere le dimissioni del sindaco di Como Mario Landriscina dopo l'ordinanza antiaccattonaggio. Questo lo slogan con cui è stata lanciata la raccolta di firme digitali che ad oggi ha raccolto mille adesioni: "Il sindaco di Como ha detto: 'Se i cittadini me lo chiedono mi dimetto'. Chiediamoglielo!".

Questo, invece, il testo con le motivazioni: "Il sindaco di Como ha diramato un’ordinanza anti-accattonaggio che impedisce alle associazioni di volontariato di distribuire cibo a chi ha bisogno. L’ordinanza regola testualmente il “mendicare in forma dinamica con forme di accattonaggio molesto ed invasivo e in forma statica occupando spazi pubblici anche con l’utilizzo di cartoni, cartelli ed accessori vari che arrecano disagio al passaggio dei pedoni”.

Lunedì 18 dicembre ai volontari dell’associazione Welcom è stato impedito di distribuire i pasti ai senza tetto, come i volontari fanno ormai da 7 anni. Francamente, è una decisione disumana, che si nasconde dietro il problema sicurezza senza rappresentare minimamente uno strumento per aumentarla (con, tra l’altro, palesi difficoltà di implementazione).

Mario Landriscina in conferenza stampa il 20 dicembre ha detto che non ritira l’ordinanza, ma che si dimetterà se i cittadini glielo chiederanno. Io mi sono appena trasferito a Como e ho fiducia nei cittadini lariani: che facciamo ragazzi, glielo chiediamo in massa? Non è questione di ipocrisia o buonismo natalizio, ma di un gesto semplice di civismo e dignità". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petizione per chiedere le dimissioni di Mario Landriscina

QuiComo è in caricamento