Gestione Villa Olmo, fumata bianca da Roma

L'avvio della Fondazione per lo strategico compendio di Como potrebbe prendere la via della capitale

Villa Olmo

Sembra avviata verso una svolta l'annosa questione della gestione di Villa Olmo. Ieri in Comune a Como sono state infatti aperte le offerte tecniche in risposta al bando per il supporto alla costituzione della fondazione per la gestione dello strategico compendio che si affaccia sul Lago di Como. La prima sorpresa è che c'è stato un solo offerente: la società Struttura. La stessa che nel 2017 - sotto la giunta Lucini - aveva già ricevuto l’incarico di definire la sostenibilità economica dei vari modelli di gestione di Villa Olmo.

Struttura, che dal 2016 è entrata a far parte del gruppo intrenazionale PTS Consulting, è una società romana che si occupa di ricerca e consulenza nel settore dei beni, delle attività culturali e del turismo. Tra i suoi clienti annovera diverse regioni, Lombardia, Calabria, Lazio, Marche, i comuni di Pisa, Cagliari, Trapani e Pescara, il Teatro Elfo, il Teatro Giglio e diverse Fondazioni. 

villa-olmo-como-2

L'offerta verrà ora valutata in sede riservata, cui seguirà l'eventuale apertura dell'offerta economica.

Ai soggetti interessati è stato chiesto di prevedere le seguenti attività a favore del Comune

- Gestione soci fondatori con affiancamento nella gestione dei rapporti con potenziali soci istituzionali, presentazione del progetto ai potenziali soci istituzionali, gestione tavoli interistituzionali;?

- Supporto all'individuazione di soci privati con un piano di azioni per lo stakeholder engagement, presentazioni pubbliche del progetto finalizzate al coinvolgimento di soci privati, presentazione pubblica rivolta alla Città:?

- Supporto nello svolgimento delle procedure per la selezione dei soggetti privati e supporto alle attività selettive?

- Coordinamento delle attività dei partner nella fase di costituzione con gestione tavoli con i soci?

- Costituzione della fondazione: stesura documenti statutari (statuto, atto costitutivo, patti parasociali), coordinamento dei professionisti (notaio, commercialista, amministrativisti, ecc.) e soci, assistenza alla fase di approvazione degli atti costitutivi nelle diverse fasi di competenza della Giunta comunale, della commissione consiliare e del Consiglio comunale, preparazione bilancio previsionale 2020.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni a Como con la famiglia: foto natalizia in piazza Duomo

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Cantù, investito dal corriere in retromarcia: morto uomo di 74 anni

  • Mercedes, via da Como per la Costa Azzurra: ufficialmente problemi di spazio

  • Manifestazione delle Sardine a Como: piazza gremita contro la Lega

  • Altido Ama 18: arriva a Como il nuovo format per le vacanze smart

Torna su
QuiComo è in caricamento