Allerta meteo, codice rosso a Como e provincia

Da mezzanotte elevati rischio idrogeologici: cosa bisogna sapere

Dalla mezzanotte del 28 ottobre 2018 Regione Lombardia ha emesso allerta rossa per rischio idrogeologico. Il Comune di Como con i suoi volontari di protezione civile, il personale di polizia e quello tecnico, tiene monitorata la situazione vista l'allerta arancione già dalla giornata di ieri: al momento non si segnalano situazioni di criticità ma si raccomanda di fare attenzione anche al vento forte.

Come comportarsi

La Protezione civile ricorda le buone pratiche da osservare: non avvicinarsi ai corsi d’acqua; in caso di passaggi vicino a zone scoscese o pendii, sempre restando in sicurezza; verificare preventivamente la presenza di piccoli distacchi di terra e roccia o piccole crepe sui muri di contenimento; aggiornarsi costantemente sulle condizioni meteo; in presenza di situazioni di pericolo, avvisare immediatamente il numero unico per le emergenze 112. Per avere informazioni su eventuali situazioni di criticità è a disposizione il numero di telefono della centrale operativa della polizia locale: 031-265555. Verificare tramite il Piano di Emergenza presente sul sito del Comune di Como o l'app Librarisk qual è l'area di emergenza più vicina alla propria casa e il percorso più sicuro per raggiungerla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Previsioni del tempo su Lombardia, Como e provincia

Dalla serata del 28 ottobre ripresa delle precipitazioni a partire dai settori occidentali. Limite neve oltre 1800-2000 metri. Domani, lunedì 29/10, giornata ancora marcatamente perturbata. Dalla mattina al pomeriggio-sera si prevedono precipitazioni diffuse e continue, insistenti nuovamente sull'intera fascia alpina e prealpina; potranno risultare significativamente insistenti anche su Appennino e parte di pianura occidentale. In questa fase, specie nella seconda parte della giornata, le precipitazioni assumeranno anche carattere di rovescio e temporale, con fenomeni che localmente potranno risultare anche di forte intensità. 
Limite neve in giornata attorno a 2300 metri, in abbassamento in serata fino a 1500 metri circa. I quantitativi di precipitazione previsti per la giornata di domani, lunedì 29/10, si attesteranno mediamente sulla fascia alpina e prealpina tra i 60 e i 100 mm /24h; sulla Pianura e Appennino tra i 20 e i 60 mm/24h.
Dalle prime ore di domani, lunedì 29/10, si avrà inoltre un generale marcato rinforzo dei venti che persisterà per tutta la giornata: venti dai quadranti meridionali e orientali, con intensità da moderata a forte diffusamente a tutte le quote. In particolare per una fascia temporale estesa da metà mattina a buona parte del pomeriggio la velocità media si attesterà tra i 20 e i 40 km/h, nel pomeriggio-sera potranno diffusamente rinforzare ulteriormente, in particolare su Pianura e Appennino, lasciando registrare velocità  medie orarie tra i 40 e i 50
km/h, con raffiche mediamente tra i 70 e i 100 km/h, localmente superiori attorno ai 120-140 km/h.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Dall'ospedale Spata scrive una durissima lettera a Gallera: "I medici non sono stati coivolti nelle decisioni"

  • Il questore di Como chiarisce i casi in cui per la spesa e i farmaci si può uscire dal proprio comune

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • Il grido d'aiuto degli infermieri di Como: "Siamo pochi e ci stiamo ammalando"

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

Torna su
QuiComo è in caricamento