Ancora allarme rischio incendi sul lago di Como: è codice rosso

Nuova allerta diramata dalla protezione civile di Regione Lombardia

Immagine di repertorio

Resta altissima l'allerta per il rischio incendi intorno al lago di Como e in tutta la provincia.
La sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso un avviso di elevata criticità (codice rosso, il massimo) per rischio incendio boschivo, dalle ore 12 di martedì 26 marzo fino al prossimo aggiornamento. Tutto legato al clima secco e ai forti venti, per cui era già stata emanata un'allerta nelle scorse ore, tuttora in vigore.
Vigili del fuoco impegnati in queste ore a Garzeno e sul Cornizzolo.

L'allerta in codice rosso riguarda Valchiavenna (So), Alpi Centrali (So), Verbano (Va) e Lario (Co-Lc), Brembo (Bg) e Alto Serio-Scalve (Bg) e di criticità moderata (codice arancione)sull'Alta Valtellina (So) e Valcamonica (Bs). Rimane la criticità moderata anche su Basso Serio-Sebino (Bg-Bs), Mella-Chiese (Bs), Garda (Bs), Pedemontana Occidentale (Co-Va-Lc) e Oltrepo' Pavese (Pv).

Il meteo

In conseguenza dell'intensificazione dei venti prevista per il pomeriggio di oggi, che ha già alimentato diversi incendi nelle scorse ore e del protrarsi di condizioni meteo stabili e di assenza di precipitazioni, si segnala un significativo aumento delle condizioni favorevoli allo sviluppo di incendi.

Divieto di accendere fuochi

La Regione ricorda che a partire da oggi e sino a prossimo aggiornamento è attivo il 'Periodo ad Alto Rischio di Incendio Boschivo' fino a revoca. Vige pertanto il divieto assoluto di accendere fuochi nei boschi o a distanza da questi inferiore a cento metri, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, motori, fornelli o inceneritori che producano braci o faville, gettare mozziconi accesi al suolo e compiere ogni operazione che possa creare pericolo di incendio. Scattano pertanto, per i trasgressori, le sanzioni previste dalla legge.

Indicazioni operative

La Sala operativa chiede di segnalare con tempestività eventuali criticità che dovessero presentarsi sul proprio territorio, telefonando al numero verde della Sala di Protezione Civile regionale 800.061.160 o via mail agli indirizzi cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it o salaoperativa@protezionecivile.regione.lombardia.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Tenta di stuprare una ragazza sul treno Chiasso-Como-Milano, ma lei reagisce e lo fa scappare

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Incidente in galleria a Cernobbio: viabilità al collasso

  • Nuovo supermercato in arrivo a Cernobbio

  • Incidente a Lurago d'Erba: morta donna di 36 anni

Torna su
QuiComo è in caricamento