menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
nuovissima-testata-trciclo-copia

nuovissima-testata-trciclo-copia

Box-office: il saluto a Robin Williams

di Marco Albanese E’ ancora la commedia con Robin Williams e Ben Stiller, Una notte al museo 3, a guidare il box office italiano con un totale di 3,8 milioni di euro in 11 giorni di programmazione. Al secondo posto la commedia francese...

di Marco Albanese

E' ancora la commedia con Robin Williams e Ben Stiller, Una notte al museo 3, a guidare il box office italiano con un totale di 3,8 milioni di euro in 11 giorni di programmazione.

Al secondo posto la commedia francese, campione d'incassi in patria, Non sposate le mie figlie con 1,1 milioni. Male i fratelli Wachowski che con il loro Jupiter si devono fermare al di sotto del milione di euro, 700.000 euro in meno persino di Cloud Atlas.

Birdman, candidato a 9 premi Oscar ed uno dei favoriti alla vittoria finale, dopo aver aperto la Mostra di venezia lo scorso agosto, debutta finalmente sugli schermi italiani con 820.000 euro ed una ottima media per sala.

Complessivamente però si è trattato di un weekend debole: dopo l'entusiasmo del mese di gennaio, con incassi record, il botteghino italiano è tornato ai risultati deludenti di questa seconda parte dell'anno, nonostante la ricchezza di nuove proposte.

Negli Stati Uniti è l'animazione The SpongeBob Movie: Sponge Out of Water a far suo il weekend con 56 milioni di dollari.

Al secondo posto resiste stoicamente il cecchino di Eastwood, che aggiunge al altri 24 milioni per un totale di 282. Il prossimo fine settimana dovrebbe essere abbattuto il muro dei 300 milioni.

Solo terzo è Jupiter, con 19 milioni in tre giorni di programmazione: è un risultato in linea con quello del loro Speed Racer, che incassò alla fine 43 milioni di dollari e superiore a quello di Cloud Atlas che chiuse con soli 27 milioni, ma con un terzo di sale in meno.

In ogni caso anche questa volta, quasi certamente, i Wachowski non riusciranno nemmeno a coprire le spese di produzione, per non parlare di quelle di distribuzione?

Ancora peggio ha fatto il fantasy diretto da Sergei Bodrov, Seventh Son con Bridges e la Moore, fermo a 7 milioni. Ma il kolossal è già uscito in Cina e Russia dove sta incassando discretamente: il totale worldwide è già arrivato a 90 milioni infatti.

Continuano ad andare bene i due film targati Weinstein, Paddington e The imitation game, ancora in top ten con 57 e 74 milioni complessivi, rispettivamente. Stanzedicinema.com
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione da domenica 24 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento