Economia

Prezzo benzina in Svizzera non più conveniente

Il governo svizzero ha deciso di aumentare le accise sui carburanti: l'aumento sarà di 15 centesimi di franco, cioè poco più di 12 centesimi di euro. Si tratta di una revisione quasi storica, visto che non avveniva dal 1974 un simile aumento...

Daniela Maroni presidente benzinai Figisc Confcommercio Como

Il governo svizzero ha deciso di aumentare le accise sui carburanti: l'aumento sarà di 15 centesimi di franco, cioè poco più di 12 centesimi di euro. Si tratta di una revisione quasi storica, visto che non avveniva dal 1974 un simile aumento. Dunque, cper la prima volta da cinquant'anni a questa parte fare il pieno in Svizzera almeno per chi risiede nelle aree di frontiera non sarà più conveniente. La benzina verde in Ticino rischia infatti di superare quota 1 euro e 50 centesimi il litro, mentre il gasolio addirittura arriverebbe a costare più che in Italia, superando 1 euro e 60 centesimi.

Grande soddisfazione per la consigliera regionale Daniela Maroni (nella foto), già presidente provinciale dei benzinai Confcommercio e tra i promotori della carta sconto benzina per le fasce di confine: "Monitorerò quotidianamente, intanto sto lavorando con il presidente Roberto Maroni e l'assessore Massimo Garavaglia per rinverdire e attualizzare la carta sconto. Bisogna ripensare la carta sconto introducendo anche il gasolio e facendo pressione presso lo stato centrale affinché aumenti di almeno altri 20 milioni il sostegno per la carta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prezzo benzina in Svizzera non più conveniente

QuiComo è in caricamento