Coronavirus

Ultima settimana in zona gialla per la Lombardia? Il sogno della zona bianca

Secondo le previsioni la data è quella di lunedì 14 giugno

Lago di Como (Foto m/p)

La Lombardia è ancora in zona gialla ma questa potrebbe essere l'ultima settimana prima di un passaggio definito in zona bianca tra sette giorni, il 14 giugno. Così come è avvenuto da oggi 7 giugno per ben un italiano su cinque. Sono sette le regioni che si trovano nell'area a minori restrizioni e senza coprifuoco: Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Molise, Sardegna, Umbria, Veneto. Dal 14 giugno, secondo i calcoli, oltre alla Lombardia, dovrebbe toccare a Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento. 

Zona bianca: cosa succede e cosa cambia

Secondo le previsioni tutta l'Italia dovrebbe trovarsi in zona bianca a partire da luglio. Ma quali sono le regole in vigore e cosa cambia da giallo a bianco? 

  • in primo luogo il coprifuoco: è in vigore dalle 24 alle 5 in tutte le regioni in zona gialla; in zona bianca invece il coprifuoco è annullato. Nelle regioni in cui è in vigore il coprifuoco è vietato, negli orari dal mezzanotte alle 5 del mattino, spostarsi se non per ragioni di salute, lavoro, estrema necessità e urgenza con autocertificazione; 
  • poi ci sono le regole per ristoranti e bar: nella zona bianca è possibile sedersi fino a 6 persone a tavola e non c'è nessuna limitazione all'esterno; in zona gialla sono ancora in vigore le regole della riapertura: quattro persone al massimo per ogni tavolo;
  • infine ci sono le piscine al chiuso, i parchi tematici, le sale giochi e le sale scommesse: riaprono tutti in zona bianca, mentre in zona gialla dovranno attendere ancora qualche giorno. Per il 15 giugno è prevista la riapertura dei parchi tematici e di divertimento; per il primo luglio le piscine al chiuso e le sale giochi. 

Le regole in zona bianca

Sia in zona gialla che in zona bianca invece rimane il divieto di organizzare feste, quello di trovarsi in assembramenti e di andare in giro senza mascherina. Mentre un'ulteriore differenza c'è nelle visite ad amici e parenti con deroga: un'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza ha specificato che in zona bianca è possibile andare a trovare amici e parenti spostandosi in sei persone oltre ai figli minori e ad eventuali disabili. In zona gialla rimane la limitazione a quattro persone e rispettando il coprifuoco. 

Le regole in zona gialla

Ci sono anche regole diversificate tra zona bianca e zona gialla per quanto riguarda i banchetti dopo le cerimonie civili e religiose (matrimoni, comunioni, cresime). In zona bianca sono consentiti ma con green pass, ovvero la certificazione verde che si rilascia dopo la vaccinazione, oppure dopo la guarigione da Covid-19 oppure ancora in presenza di un tampone negativo nelle 48 ore precedenti l'appuntamento. In zona gialla i banchetti saranno consentiti - sempre con il green pass e le stesse regole - a partire dal dal 15 giugno.

Martedì prossimo è previsto un incontro del ministro Speranza con i gestori per la questione delle discoteche. Per ora la riapertura è fissata il primo luglio ma con green pass. Anche il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri si dice convinto che il nodo sarà sciolto in tempi brevi grazie al green pass.

© Riproduzione riservata

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultima settimana in zona gialla per la Lombardia? Il sogno della zona bianca

QuiComo è in caricamento