Mercoledì, 28 Luglio 2021
Coronavirus

Varianti covid, ecco cosa succede nei Comuni che finiscono in zona rossa

I nuovi lockdown locali per contenere i focolai della variante inglese

Controlli

Per ora nessun comune lariano è finito in zona rossa. Ma l'incubo varianti, di ieri l'ipotesi di quella scozzese in Lombardia, non mette nessuno al sicuro. Nella nostra Regione al momento i focolai della variante inglese di covid vengono "isolati" istituendo zone rosse localli, circoscrivendo al Comune interessato il provvedimento che apre le porte a un vero e proprio lockdown. Le restrizioni sono infatti molto simili a quelle dello scorso marzo. Vediamo quindi nel dettaglio quali sono le regole da imposte nei Comuni che di volta in volta venissero interessati dall'ordinanza regionale. 

Zona rossa locale

In zona rossa somo vietato gli spostamenti in entrata e in uscita dal comune, nonché all'interno del comune stesso, se non per motivi di salute, lavoro o necessità, che vanno giustificati con l'autocertificazione. È sempre consentito, invece, il rientro al proprio domicilio, abitazione o residenza. 

Resta consentita, a massimo due non conviventi - non si contano gli under 14 - e per una sola volta al giorno, di effettuare visite verso una sola abitazione privata dalle ore 5 alle 22 all'interno del comune.

Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per la vendita di generi alimentari e di prima necessità. Sono chiusi, indipendentemente dalla  tipologia  di attività svolta, i mercati, "salvo la vendita di  soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici", ha ricordato lo stesso comune di Bollate.  

Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie. Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione - fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie -; consentite le consegne a domicilio e, fino alle ore 22,00, la ristorazione con asporto ma con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.  

Chiuse tutte le scuole  

Sono sospese le attività sportive anche all’aperto. È consentito svolgere individualmente attività  motoria all’aperto e in forma individuale, in prossimità della propria abitazione e nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona. "L’utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie è obbligatorio anche durante l’attività sportiva", si legge in una nota del comune.

Sospese le attività scolastiche e didattiche di tutte le classi delle scuole primarie e secondarie che si svolgeranno esclusivamente con modalità a distanza. La sospensione riguarda anche asili nidi e scuole materne.

Le attività di laboratorio sono sospese nelle scuole di ogni ordine e grado. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario mantenere una relazione educativa nei confronti di alunni con disabilità e bisogni educativi speciali. 

E' facolta dei sindaci di imporre altre restrizioni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Varianti covid, ecco cosa succede nei Comuni che finiscono in zona rossa

QuiComo è in caricamento