Coronavirus

Covid, in Lombardia arrivano le vaccinazioni al drive-in

Dai tamponi ai vaccini in auto, il nuovo piano Marshall di Bertolaso

Drive iv tamponi

L'arrivo in auto, la somministrazione e via. Regione Lombardia sta pensando seriamente di rimodulare le strutture allestite per i tamponi "drive through" in dei veri e propri drive in per i vaccini anti covid. 

Ad annunciarlo è stato lo stesso Pirellone giovedì sera in una nota. "La sanità militare - si legge - ha in corso uno studio per la trasformazione degli attuali 'drive in' utilizzati per effettuare i tamponi in punti per la somministrazione vaccinale anti Covid".

"Lo studio dovrebbe essere completato e sottoposto alla vicepresidente e assessore al welfare della regione Lombardia, Letizia Moratti, presumibilmente entro la fine della prossima settimana", concludono dall'amministrazione. Vanno chiaramente valutati tutti i potenziali rischi sanitari - e di igiene -, ma di drive trough in giro per la città e la provincia ce ne sono tanti e la novità potrebbe chiaramente accelerare la campagna vaccinale, sempre in base alla disponibilità delle dosi. 

Fare presto, è ormai evidente, è il mantra del neo commissario Guido Bertolaso, che ha deciso che nel weekend cronometrerà - letteralmente - il tempo necessario per iniettare una dose per poi calcolare quante ne possono essere inoculate il 24 ore. L'appuntamento è in Fiera a Milano dove saranno vaccinati 2.500 volontari di Areu, l'agenzia regionale di emergenza urgenza.

Il "piano miracoloso". che sta mettendo a punto il coordinatore scelto dal presidente Attilio Fontana per la campagna massiva di vaccinazioni prevede infatti somministrazioni no stop, praticamente 24 ore al giorno e 7 giorni su 7, per riuscire a centrare l'obiettivo, molto ambizioso, di immunizzare tutta la Lombardia entro giugno,

Piano vaccini in Lombardia, "coinvolgeremo anche i sindaci"

"Abbiamo iniziato a lavorare sulle piante organiche dei team che saranno impiegati nelle vaccinazioni - ha spiegato Bertolaso - e sulle location dove questi opereranno. L'organizzazione sarà diversificata per territori e per questo puntiamo sul coinvolgimento dei sindaci e degli attori locali, sia per i luoghi da utilizzare, che per le equipe da mettere in campo".

"Sabato e domenica in un padiglione della Fiera di Milano - ha proseguito - verrà effettuata la seconda fase della sperimentazione avviata da Areu, qualche settimana fa, attraverso la vaccinazione di circa 2.500 volontari dell'Azienda regionale dell'emergenza urgenza, che riceveranno la seconda dose. Cronometreremo i tempi dall'inizio al termine della singola somministrazione per capire il totale del numero di vaccini che si riesce ad effettuare nelle 24 ore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, in Lombardia arrivano le vaccinazioni al drive-in

QuiComo è in caricamento