Politica piazza Mario Martinelli

Como, il vicesindaco Locatelli pronta a spegnere il wifi ai migranti

Contro i gruppi che "bivaccano" nei parchi giochi e nelle piazze

Piazza Martinelli

Il caso di piazza Martinelli a Como potrebbe essere il primo a essere preso in considerazione per l'iniziativa "anti-migranti" che il vicesindaco leghista Alessandro Locatelli vuole proporre all'amministrazione comunale: spegnere il wifi pubblico. O meglio, Locatelli ha spiegato che "per evitare l'assembramento e i bivacchi poco consoni a certe zone della città, come i giardinetti per i bambini, si potrebbe spegnere il wifi in determinati orari". Infatti, Locatelli ha affermato che "laddove è stato già fatto da parte di operatori privati abbiamo notato che sono spariti gli schiamazzi dovuti al raggrupamento di stranieri anche nelle ore notturne". Il vicesindaco intende avanzare tale richiesta "agli assessorati competenti" che si occupano delle autorizzazioni e dei rapporti con il gestore della rete wifi comunale. 
Come è noto uno deipunti più frequentati, soprattutto nel corso della mattina, è piazza Martinelli, diventata un punto di ritrovo per gruppi di migranti che possono in questo punto della città usare il wifi gratuito ma anche la fontanella vicino ai bagni per lavarsi, come mostra questo video. D'altra parte questo angolo nascosto di città è uno degli ultimi rimasti dove utilizzare una fontana senza essere notati e senza stazionare in mezzo a vie o luoghi di intenso passagghio di gente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, il vicesindaco Locatelli pronta a spegnere il wifi ai migranti

QuiComo è in caricamento