Politica Viale Varese

Svolta Civica per Como: "Chi si occupa del Piano del Traffico, Bella o Butti?"

Il gruppo di minoranza a Palazzo Cernezzi interviene sulla questione parcheggi in città

A Pasqua e Pasquetta la città è piombata, ancora una volta, nella paralisi viabilistica, oltre che, ahinoi, mostrare evidenti lacune organizzative sul fronte dell’accoglienza turistica. Un tema molto cado in città, forse impreparata a una sempre più frequente invasione turistica di massa. 

Sulla questione interviene oggi Svolta Civica per Como attraverso un comunicato stampa: "La risposta dell’amministrazione all’imbottigliamento totale in cui si sono venuti a trovare comaschi e turisti pare essere, stando alle parole del sindaco e dell’assessore Bella, l’ampliamento dei parcheggi lungo Viale Varese, a scapito di parte dei giardini ai piedi delle mura medievali". "Un’ipotesi - si legge ancora nello scritto - che oltre a non migliorare sostanzialmente l’offerta di sosta complessiva (di quanti posti auto in più stiamo parlando?) va esattamente nella direzione opposta alla soluzione del problema. Non si sono accorti sindaco e assessore che il vero problema è dato dall’eccessivo numero di auto che popolano la convalle? Attirarne ancora di più ci pare, francamente, controproducente".
"Affrontare il tema della mobilità cittadina - conclude il comunicato a firma Traglio, Nessi, Mionghetti - è più che mai urgente, ma va fatto all’interno di un Piano organico e ampio. Chi si occupa del Piano del Traffico, visto il balletto di deleghe cui stiamo assistendo negli ultimi giorni? L’assessore Bella, che ancora oggi interviene in merito, o l’assessore Butti?".

Propio sul tema del Piano del traffico era intrevenuta nei giorni scorsi anche l'ex consigliere comunale del PD Andrèe Cesareo con un post sulla sua pagina Facebook: "Un lungo percorso di studio, analisi e proposta, presentato alla città e alle categorie. 
Non si vuole tenere l’intero impianto? Lo posso anche capire. Ma almeno sapere che esiste e valutare cosa di buono può comunque essere fatto sarebbe una scelta intelligente". Una cosa è però certa, togliere verde in viale Varese per far posto a qualche decina di posti blu in più è un'azione che potrebbe innescare un percorso assolutamente in controdendenza a qualsiasi città turistica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svolta Civica per Como: "Chi si occupa del Piano del Traffico, Bella o Butti?"

QuiComo è in caricamento