Ex Ticosa, 13 anni di nulla. Ora la proposta-provocazione: "Costruiamo un edifico come City Life"

Lista per Como rilanca sull'idea di spostare gli uffici del Comune sull'area della vecchia tintostamperia

Progetti, promesse e provocazioni - sempre senza alcun seguito concreto - hanno segnato tredici anni di nulla assoluto sull'area ex Ticosa. Era il 27 gennaio 2007 quando l'allora sindaco di Como Stefano Bruni e l'allora presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, annunciarono in pompa magna la demolizione della vecchia tintostamperia Ticosa. Da allora quell'area avrebbe dovuto prima ospitare un mega polo urbanistico fatto di negozi, alberghi e uffici, poi una cittadella sanitaria, poi un maxi parcheggio. Intanto gli anni sono passati e nel 2020 quello che resta è un'area in degrado, piena di erbacce e inquinanti nel sottosuolo che tre amministrazioni comunali non sono riuscite a bonificare del tutto.

In questo quadro ci sta anche che dal Comune arrivi la proposta di spostare lì i propri uffici e che decida di fare realizzare internamente un nuovo progetto urbanistico ed edilizio. ma ci sta anche che una forza politica, nel caso specifico Lista per Como, lanci l'ennesima idea che, per sua stessa ammissione, ha un po' il sapore di provocazione. Vale a dire realizzafre un maxi edificio come City Life di Milano. Ecco la proposta nel dettaglio contenuta nella nota stampa a firma dell'ex consigliere comunale Mario Molteni.

"Riteniamo importante - dice Molteni - che l'area e gli edifici possano diventare un simbolo della rinascita di Como. Costruire anonimi edifici come quelli dei rendering mortificherebbe l'area. Potrebbe essere un'idea quella di costruire in altezza come Milano City Life? Un unico edificio che si ispiri ai grandi comaschi del passato riprendendo le linee dei progetti dell'architetto Sant' Elia oppure una struttura verticale che riprenda le forme geometriche della pila di Volta ....un edificio che possa diventare uno dei simboli di Como con intorno spazi verdi e aree per praticare sport con il Santarella destinato a scopi culturali da condividere con l'Università. Un autosilo interrato e nuova viabilità che permetta di unire l'asse Ticosa a via Milano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Como arriva Decathlon: ecco come sarà

  • Incidente sull'autostrada A4: è morto Cesare Coquio di Uggiate Trevano

  • Dalla Nasa all’apicoltura: il sogno di due ricercatori comaschi salverà il pianeta

  • LIDL arriva a Como e cerca 22 persone da assumere, ecco come candidarsi

  • Persona investita dal treno a Lugano Paradiso

  • Pessime condizioni igieniche, la polizia chiude un locale di piazza San Rocco a Como: è la seconda volta

Torna su
QuiComo è in caricamento