Politica Cascina Settuzzi

Discarica di Mariano Comense: inchiesta (archiviata) sul sindaco Marchisio

Una denuncia della capogruppo Cinque Stelle. Coinvolto anche l'assessore Pellegatta

Il sindaco di Mariano Comense, Giovanni Marchisio, è stato indagato per abuso d'ufficio. E' lo stesso sindaco ad averne data comunicazione sulla sua pagina Facebook, spiegando nel dettaglio la vicenda giudiziaria che si è conclusa, però, con l'archiviazione del fascicolo aprto dalla Procura di Como relativamente a una vicenda di smaltimento di rifiuti nella discarica di Mariano Comense, la stessa andata a fuoco più volte nel febbraio 2018.

A presentare l'esposto, ha spiegato Marchisio, sono stati "un paio di cittadini, prima firmataria Carmela Colomo, capogruppo in consiglio comunale per il Movimento Cinquestelle". Coinvolto con il primo cittadino marianese anche l'assessore Giovanni Pellegatta. Dopo una prima archiviazione dell'inchiesta i querelanti avrebbero presentato opposizione all'archiviazione, ma anche questa si è conclusa con un nulla di fatto. La vicenda su cui si paventava essere stato commesso il reato d'abuso d'ufficio riguardava lo smaltimento di rifiuti che per la loro natura non sarebbero potuti essere stati portati in discarica. La Procura non ha ravvisato alcun reato. 

"Mi spiace che alla fine - ha commentato Marchisio - le spese legali sostenute (è stato d’obbligo nominare un avvocato) le debbano pagare i cittadini (perché ricadranno sul bilancio comunale, essendo io legale rappresentante del Comune)".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Mariano Comense: inchiesta (archiviata) sul sindaco Marchisio

QuiComo è in caricamento