Politica

Degrado cimiteri a Como: "Landriscina, tanto per cambiare, scarica la colpa su altri"

Svolta Civica chiede alla giunta di occuparsi seriamente della città senza scaricabarili

La questioni cimiteri a Como, senza dimenticare il forno crematorio fuori uso ormai da anni, torna ad agitare Palazzo Cernezzi. Ad intervenire oggi attraverso un comunicato stampa è il gruppo di minoranza Svolta Civica per Como: "Ma è possibile difendersi così? Assumersi la responsabilità, ma poi, pubblicamente, scaricarla su altri. Anche sulla penosa questione dei cimiteri cittadini, ridotti a un degrado che non si era mai visto in precedenza - prosegue lo scritto a firma Traglio, Minghetti, Nessi - Landriscina ha deciso di scaricare le colpe sugli uffici, come se chi governa la città non abbia la responsabilità di ciò che accade in Comune. E la dimostrazione del fatto che, invece, sia stata la giunta a muoversi con estremo ritardo sta proprio nelle stesse parole del sindaco rilasciate al quotidiano La Provincia, con le quali promette una serie di “interventi strutturati nel giro di qualche mese”. Gli stessi interventi che sarebbero dovuti essere programmati per tempo e che invece sono stati ignorati da chi ci amministra. Non si poteva fare prima? Landriscina - conclude il comunicato - non è nuovo alla tecnica dello scaricabarili, l’abbiamo visto fin dalla campagna elettorale. A oltre un anno dal suo insediamento, la macchina comunale è incartata. Non è ancora stato nominato un Capo di Gabinetto e dirigenti di settori strategici sono appena stati scelti. Invece di affibbiare sempre colpe ad altri, il sindaco faccia in modo che la giunta sotto la sua guida si occupi seriamente della città". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado cimiteri a Como: "Landriscina, tanto per cambiare, scarica la colpa su altri"

QuiComo è in caricamento