Martedì, 22 Giugno 2021
Politica

Cronaca in diretta della sfiducia al sindaco Bruni

Per chi non dovesse vedere lo streaming in diretta in questo post può trovare l'aggiornamento continuo della serata del consiglio comunale in cui viene discussa la sfiducia al sindaco di Como Stefano Bruni. A partire dalle 21...Ore

Per chi non dovesse vedere lo streaming in diretta in questo post può trovare l'aggiornamento continuo della serata del consiglio comunale in cui viene discussa la sfiducia al sindaco di Como Stefano Bruni. A partire dalle 21...Ore

Ore 23.22 A qualcuno del pubblico sembra che l'intervento di Valli sia volutamente lungo per perdere tempo. C'è in questo momento uno scambio di battute sottovoce tra il capogruppo del Pd, Mario Lucini, e Rapinese. Valli, infatti, ha citato il forte intervento di Rapinese di lunedì scorso e per questo Rapinese si è prenotato per replicare. Lucini vorrebbe che Rapinese si astenesse dall'attaccare di nuovo Valli.

Ore 23.20 Si è concluso l'intervento di Butti a sostegno del sindaco (seppure con qualche critica). Sta parlando ora Dario Valli. "Non si onora questo luogo quando non si è portatori degli interessi della collettività e quando la città non sa capire quali siano gli interessi dei vari consiglieri".

Ore 23.02 Continua l'intervento di Marco Butti: "Sarebbe un errore interrompere il lavoro che sta facendo questa amministrazione da 15 anni sulle problematiche del dormitorio. Veniamo ora al tema della cultura. Il sindaco aveva aperto alla creazione di una fondazione per le mostre di Villa Olmo. Non vuole essere una sfiducia all'assessore Gaddi, ma credo che i tempi siano maturi per una fondazione che gestisca le grandi mostre". In poche parole Butti, che salverà il sindaco al momento del voto, sta facendo un'analisi dei vari aspetti che dovrebbero caratterizzare il futuro amministrativo della città-

Ore 22.56 Marco Butti (nipote del senatore Alessio Butti, coordinatore porovinciale del Pdl) ha affermato che l'arrivo di un commissario al posto del sindaco potrebbe produrre qualche danno. A supporto della sua convinzione ha parlato del caso del 1993 quando il Comune di Como fu commissariato.

Ore 22.51 Dopo il durissimo intervento di Pastore con pesanti accuse politiche a Bruni, è intervenuto Rapinese che ha snocciolato una serie di altre accuse. E', insomma, andata in scena la seconda puntata di Rapinese, dopo la prima di lunedì scorso. Si avvicina il momento del voto, intanto ha preso la parola Marco Butti, capogruppo del Pdl.

Ore 22.07 Lionetti: "Se noi sfiduciamo il sindaco i suoi successori capiranno che non avranno potere assoluto, perché il consiglio comunale ha il potere di esautorarli se il programma di mandato non viene rispettato".

Ore 22.05 Ha preso appena adesso la parola Emanuele Lionetti, ex Lega Nord.

Ore 21.48 Lombardi ha concluso il suo intervento invitando il sindaco, qualora non dovesse passare la sfiducia, a monitorare la sua attività amministrativa e qualora le cose non dovessero cambiare, lo ha invitato a dimettersi: "Andiamo a casa se le cose non cambiano, io non sono per forza legato a questa sedia". Parla ora Saladino.

Ore 21.43 Frigerio a margine del consiglio ha spiegato che il suo ritardo è stato dovuto ad impegni di lavoro.

Ore 21.39 E' arrivato in aula Frigerio.

Ore 21.36 Lombardi ha affermato: "Voterò contro questa mozione di sfiducia, perché credo che non si debba mai scappare davanti alle proprie responsabilità e non credo che la democrazia debba abdicare in virtù di un potere maggiore, come quello del commissario che prenderebbe in mano il Comune".

Ore 21.30 Sapere conclude l'intervento dichiarando che darà la sfiducia a Bruni. Parla ora il consigliere Lombardi (Pdl). Lombardi ha già dichiarato che non sfiducerà il sindaco.

Ore 21.30 Sapere insiste: "Non riuscite a risolvere neanche i piccoli problemi. Ho preso nota di quanto ha detto il sindaco la scorsa seduta, cioè che il bilancio del prossimo anno porterà a una riduzione dei servizi. Io sono anni che chiedo di mettersi intorno a un tavolo per costruire un bilancio insieme, maggioranza e opposizione".

Ore 21.24 Concluso l'intervento di Buono. Parla ora Vincenzo Sapere (gruppo misto socialista in opposizione). Sono intanto prenotati Gianluca Lombardi, consigliere del Pdl fedele a Bruni, e Bruno Saladino (PD).

Ore 21.13 Continua il durissimo intervento di Pasquale Buono contro Bruni. E' chiaro che, allo stato attuale, Buono voterà per sfiduciare il sindaco. Ma il consigliere ex Pdl (ora di Autonomia Liberale) si è lasciato aperto una porta: "Sindaco la prego di prendere appunti e poi di rispondermi". Come a dire: "Se mi convinci magari non ti sfiducio"??? Stiamo a vedere.

Ore 21.02 Buono snocciola una serie di progetti che si sono arenati: campus universitario e operazione Ticosa: "Doveva essere un caso da manuale che doveva darci lustro! Che fine ha fatto? E il recupero del vecchio cinema Politeama?". L'elenco è stato lungo: il piano di governo del territorio non ancora pronto, per esempio.

Ore 20.59 La parola per primo al consigliere Pasquale Buono (ex Pdl): "L'amministrazione è in fase di stallo". Buono ha chiesto spiegazioni del perché ci si è trovati in questa situazione e ha parlato di "incapacità" del sindaco nello scegliere le persone e nel dare spiegazioni sui problemi della città.

Ore 20.55 Inizia l'appello delle presenze dei consiglieri per la discussione vera e propria sulla sfiducia. Assente Piercarlo Frigerio di Autonomia Liberale per Como. Unico assente.

Ore 20.35 Durissimo attacco di Rapinese al consigliere Dario Valli, suo collega nel gruppo Area 2010. In sede di dichiarazione preliminare Rapinese ha accusato Valli di non averlo avvisato della riunione del direttivo di Area 2010 ieri in cui il gruppo ha preso le distanze da Rapinese. Infine Rapinese se l'è presa con Mauro Migliavada, giornalista dell'Ordine che oggi ha firmato un pezzo in cui traccia un ritratto di Rapinese come di un politico in discesa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cronaca in diretta della sfiducia al sindaco Bruni

QuiComo è in caricamento