Politica

Voto elettronico al referendum: spiegazione in 4 semplici immagini

Il 22 ottobre 2017 si decide per l'autonomia della Lombardia

Come noto il 22 ottobre 2017 il popolo lombardo è chiamato alle urne per votare al referendum per l'autonomia della Lombardia. Per la prima volta in Italia si voterà con il sistema elettronico. Regione Lombardia ha acquistato ben 24mila tablet che verranno posizionati in altrettante cabine elettorali. Insomma, nessuna scheda viene consegnata per apporre le preferenze di voto: i votanti troveranno nella cabina il tablet pronto per il voto elettronico. A Como c'è una media di un tablet per ogni 400 votanti. Serve come al solito il documento di identità e la propria scheda elettorale.

Votare è facile, lo spieghiamo in quattro semplici immagini che mostrano le schermate in cui si imbatteranno gli elettori davanti al tablet.

Immagine 1: la prima schermata riporta il tasto "inizia". Quando si pigia con il dito il tasto si va a una seconda schermata che serve per votare.

Immagine 2: la seconda schermata riporta il quesito referendario e le alternative di voto. Si può scegliere tra "si", "no" e "scheda bianca". 

Immagine 3: dopo avere falto la propria scelta il sistema elettronico chiede all'elettore di confermare o modificare (nel caso abbia sbagliato a votare) il voto appena dato. Se si vuole confermare si schiaccia "vota", altrimenti "cambia". In questo secondo caso si ritorna all'immagine 2 per rivotare senza più avere la possibilità di cambiare il proprio voto.

Immagine 4: appare la schermata che attesta il voto dato e che avvisa l'elettore che "il sistema uscirà entro 5 secondi" in modo che l'elettore successivo non saprà mai cosa ha votato quello prima di lui.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voto elettronico al referendum: spiegazione in 4 semplici immagini

QuiComo è in caricamento