Politica

Approvato il PGT di Como

Il Comune di Como ha il suo Piano di governo del territorio: dopo sette sedute il consiglio comunale ha approvato il nuovo strumento urbanistico che sostituisce il vecchio piano regolatore approvato a suo tempo dall'amministrazione Botta. Dopo...

Il Comune di Como ha il suo Piano di governo del territorio: dopo sette sedute il consiglio comunale ha approvato il nuovo strumento urbanistico che sostituisce il vecchio piano regolatore approvato a suo tempo dall'amministrazione Botta. Dopo un'ultima seduta contraddistinta da una discussione serrata ma serena, il consiglio ha approvato definitivamente il PGT: tutta la maggioranza ha votato a favore (ad eccezione del voto contrario di Mario Molteni di Lista per Como) mentre l'opposizione ha votato contro il PGT (ad eccezione del voto di astensione del leghista Diego Peverelli). Assenti al momento del voto Sergio Gaddi (Pdl), Vito De Feudis (PD), Alberto Mascetti (Lega Nord), Antonello Paulesu (Como Civica).

Numerosi gli ordini del giorno correlati alla delibera del PGT che sono stati presentati, discussi e votati. Tra questi l'ordine della maggioranza, presentato da Stefano Legnani, che chiede "monitoraggi" su vari aspetti urbanistici contenuti nel Pgt al fine di pensare a eventuali varianti laddove necessarie. Inoltre, Alessandro Rapinese (Adesso Como) ha presentato cinque ordini del giorno dei quali tre sono stati approvati. Un odg impegna l'amministrazione a richiedere uno studio sul valore storico e culturale della palazzina ex Fisac (davanti ad Esselunga a Camerlata). Il secondo odg prevede che il consiglio comunale detti le linee di indirizzo alla giunta prima che venga negoziato l'accordo di programma che consentirà ad Esselunga di realizzare un grande supermercato (e centro commerciale) sull'area ex Trevitex. Il terzo ed ultimo chiede la rinegoziazione delle volumetrie sull'area ex Sant'Anna di via Napoleona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

QuiComo è in caricamento