Concerto mariano alla Basilica di San Giorgio a Como

“Quia fecit mihi magna”. (Grandi cose ha fatto in me). Prende il nome da un versetto del Magnificat il concerto che si terrà venerdì 18 ottobre alle 21 nella basilica di San Giorgio in Borgo Vico. L’ingresso è libero. 
L’incipit stesso rivela che sarà un concerto mariano, in cui verranno eseguiti brani di diverse epoche dedicati alla Madonna. Nel 2019 ricorre infatti il centesimo anniversario dell’Incoronazione della statua di Nostra Signora del Sacro Cuore di Gesù, venerata dalla fine dell’Ottocento nella basilica di San Giorgio. Il giubileo è stato preparato e commemorato dalla Comunità parrocchiale con una serie di iniziative, di cui il concerto è uno degli atti conclusivi.

Il 2019 ha inoltre visto completarsi l’importante restauro della basilica, che fa seguito alla sistemazione della facciata e del campanile. Un intervento che, tra le altre cose, ha restituito i colori originali della chiesa, modificandone radicalmente l’aspetto interno, e che ha svelato preziose pitture originali del Seicento, attribuite ai fratelli Recchi, che erano state coperte nel corso dei secoli.
Il concerto del 18 ottobre, pertanto, ha un duplice aspetto. E’ un omaggio musicale a Maria, in occasione del giubileo, e contemporaneamente un omaggio alla basilica.

I brani che verranno eseguiti ripercorreranno infatti la storia di San Giorgio, nata romanica, profondamente trasformata nel Seicento, poi nell’Ottocento, e restituita agli antichi splendori ai giorni nostri. Per questo motivo nella prima parte verranno eseguiti composizioni risalenti all’epoca medievale, barocca  e otto/novecentesca (vi saranno tre differenti versioni dell’inno Ave Maris Stella), oltre a due composizioni contemporanee in prima esecuzione assoluta: Litanie della Beata Vergine di Antonio Eros Negri (che dirige il concerto) e Ave Maria di Mauro Butti, direttore della corale di San Giorgio. La seconda parte sarà dedicata allo splendido Magnificat di Vivaldi per soli, coro e orchestra.

L’esecuzione, diretta da Antonio Eros Negri, è affidata alla Schola Cantorum del Conservatorio di Como, all’associazione corale Aenigma di Milano e agli strumentisti del Caecilia Consort, che utilizzeranno strumenti originali. All’organo Riccardo Quadri.  Solisti Maria Dalia Albertini, Benedetta Mazzetto e Matteo Straffi. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Manuel Agnelli, notte live al Teatro Sociale. Il frontman degli Afterhours atteso a Como il 2 dicembre

    • 2 dicembre 2019
    • Teatro Sociale
  • Leotta, le 11 sonate di Schubert in quattro serate al Teatro Sociale di Como

    • dal 1 ottobre 2019 al 13 gennaio 2020
    • Teatro Sociale
  • Watermelon Slim, la leggenda del blues fa tappa a Cantù

    • solo oggi
    • 20 novembre 2019
    • All1&35circa

I più visti

  • Van Gogh Alive: arriva a Lugano la mostra multimediale più visitata al mondo con oltre 7 milioni di spettatori

    • dal 14 novembre 2019 al 19 gennaio 2020
    • Centro Esposizioni di Lugano  
  • Campo quadro in Pinacoteca a Como, ecco il calendario delle mostre del 2019

    • dal 3 febbraio 2019 al 12 gennaio 2020
    • Pinacoteca Civica
  • In Pinacoteca a Como: “Mario Radice: il pittore e gli architetti. La collaborazione con Cesare Cattaneo, Giuseppe Terragni, Ico Parisi”

    • dal 13 giugno al 24 novembre 2019
    • Pinacoteca Civica
  • Motivi di famiglia, a Brunate tornano le indagini di Emma Bonsanti

    • Gratis
    • 7 dicembre 2019
    • Biblioteca Comunale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    QuiComo è in caricamento