rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
In forma

La dieta per avere un fegato sano: cosa mangiare e cosa evitare

L'importanza del fegato nelle funzioni vitali è spesso sottovalutata, ma è cruciale per il benessere generale: ecco cosa mangiare e cosa evitare se si soffre di fegato grasso

Il fegato è uno degli organi più importanti del nostro organismo, e svolge numerosissime funzioni fondamentali; inoltre, è un organo unico ed è la più grande ghiandola presente nel corpo umano. 

Questo organo ha il compito di sintetizzare le proteine necessarie al processo di coagulazione del sangue e di produrre circa la metà del colesterolo presente nell’organismo, impiegato per sintetizzare la bile; inoltre, produce energia, funge da deposito, accumulando le riserve di zuccheri, del ferro e di alcune vitamine liposolubili, e aiuta la depurazione dell’organismo dalle sostanze nocive e dalle tossine, eliminandole attraverso la bile o il sangue.

Anche i farmaci subiscono questo processo e possono essere così metabolizzati. Il fegato è quindi un organo essenziale per svolgere diverse funzioni vitali, e proprio per questo motivo è fondamentale prendersene cura, preservandone la salute e le funzioni anche attraverso una dieta corretta.

Fegato grasso: le cause

Il fegato grasso è una condizione caratterizzata dall'accumulo anomalo di trigliceridi che affligge circa il 30% della popolazione, ma rimane scarsamente compresa. Questa patologia rappresenta una delle principali cause di cirrosi e può richiedere un trapianto epatico.

Stili di vita insalubri, consumo eccessivo di alcol e dieta sbilanciata sono fattori che compromettono le funzioni del fegato, portando all'accumulo di tossine nell'organismo. Infatti, la capacità del fegato di depurare l’organismo diminuisce quando la mole di tossine da elaborare è eccessiva: le sostanze tossiche rientrano quindi in circolo e possono diventare pericolose per l’organismo. 

Anche il sovrappeso e l'obesità possono causare la steatosi epatica, comunemente nota come "fegato grasso", un problema che colpisce dal 70% al 90% delle persone obese, ma anche chi soffre di diabete di tipo 2 o di ipertrigliceridemia.

Sintomi e trattamento del fegato grasso

I sintomi del fegato grasso e dell'affaticamento epatico possono essere vaghi e generici, con affaticamento generale e lievi malessere addominali. La diagnosi richiede una visita medica e test del sangue, talvolta integrati da una biopsia epatica per valutare l'estensione del danno.

Il trattamento si focalizza sull'adozione di uno stile di vita sano, inclusa la perdita di peso, una dieta equilibrata, l'astensione da alcol e fumo e l'esercizio fisico regolare.

La dieta per il fegato grasso

Una dieta mirata può sostenere la funzione epatica e promuovere la disintossicazione. Alimenti come verdure amare, aglio, frutta antiossidante, e pesce ricco di omega-3 possono favorire la salute del fegato. Al contrario, è importante limitare il consumo di cibi ricchi di grassi saturi, zuccheri semplici, fritture e alcol.

Integrare yogurt e probiotici nella dieta, inoltre, può migliorare la salute intestinale, mentre un adeguato apporto di fibre può favorire l'eliminazione delle tossine attraverso le feci. Bere abbondante acqua e limitare la cottura eccessiva dei cibi sono ulteriori pratiche utili per proteggere il fegato, come anche mangiare porzioni moderate e frequenti, che possono alleviare il carico di lavoro sul fegato oltre a promuovere un metabolismo sano.

In breve, i cibi amici del fegato sono:

  • Verdure amare e crocifere: cicoria, carciofi, cardi, rucola, tarassaco, broccoli.
  • Aglio e cipolle.
  • Barbabietole.
  • Tè verde.
  • Frutta antiossidante: mirtilli, more, fragole, lamponi, prugne, agrumi.
  • Alimenti ricchi di glutatione: asparagi, avocado.
  • Pesce: salmone, sgombro, sardine, merluzzo, tonno.

Al contrario, tra i cibi nemici del fegato troviamo:

  • Alimenti ricchi di grassi saturi: salumi, pancetta, burro, formaggi interi.
  • Zuccheri semplici e cibi raffinati: bevande zuccherate, dolci, riso bianco, prodotti da forno.
  • Fritture.
  • Alcol.
  • Caffè tè e cioccolato (con moderazione).
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La dieta per avere un fegato sano: cosa mangiare e cosa evitare

QuiComo è in caricamento