rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Effetti benefici

Il radicchio rosso rallenta l’invecchiamento e migliora la salute del cuore

Sebbene sia poco apprezzato per il suo sapore amaro, è un ottimo alleato della salute cardiovascolare, ma non solo: vediamo perché

Tra le verdure tipiche del periodo invernale troviamo il radicchio, sebbene sia facilmente reperibile anche nel resto dell’anno. Questo ortaggio fa parte della famiglia delle cicorie e comprende diverse varietà, alcune naturali altre frutto di ibridazioni indotte dagli orticoltori. Tuttavia, la tipologia più usata in cucina è il radicchio rosso Treviso, precoce e tardivo. Mentre il precoce ha una foglia più larga ed è più amaro, il tardivo è più pregiato e costoso. Quest'ultimo ha, inoltre, un gusto meno amaro rispetto al precoce che lo rende ideale per il pinzimonio o la preparazione ai ferri, alla piastra o stufato. È chiamato tardivo perché mentre il precoce è disponibile già da settembre, questo viene raccolto a metà novembre e pertanto si trova più facilmente in commercio nei mesi invernali. Grazie alle sue proprietà benefiche, il radicchio rosso è un vero e proprio toccasana per la salute. Scopriamo tutti i suoi benefici insieme al nutrizionista Marty Fierro.

I benefici del radicchio rosso

Grazie al buon quantitativo di acqua e fibre il radicchio rosso svolge una ottima azione depurativa oltre a favorire il transito intestinale. Le sostanze che gli conferiscono il sapore amaro hanno inoltre la capacità di stimolare i succhi gastrici, facilitando la digestione, la secrezione della bile e l’eliminazione dell’urina. Il radicchio rosso è anche ricco di sostanze antiossidanti, come la vitamina C, in grado di contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi e quindi rallentare l’invecchiamento, prevenendo tra l’altro l’insorgenza di alcuni tipi di tumori. E’ un alimento ideale per chi è a dieta poiché ha un bassissimo contenuto calorico (solo 19 kcl per 100 gr) e quando consumato crudo aumenta il senso di sazietà. Essendo ricco di antociani, sostanze che proteggono la salute dei vasi sanguigni, ma anche della vitamina K, che facilita la coagulazione del sangue, è in grado di prevenire le malattie cardiovascolari. Il triptofano, un aminoacido essenziale di cui è ricco, apporta invece benefici al sistema nervoso contrastando i disturbi legati all'insonnia.

Il radicchio vanta anche un buon contenuto di sali minerali tra cui potassio, fosforo, sodio, ferro, magnesio e calcio che lo rendono un alimento ideale in caso di demineralizzazione dell’organismo. Il potassio in particolare favorisce il corretto funzionamento dei muscoli e del cuore, e mantiene sotto controllo la pressione arteriosa. Il calcio invece favorisce il metabolismo delle ossa rendendole più forti, per cui questo ortaggio è ideale per le persone anziane e per bambini e adolescenti in fase di crescita. Il radicchio non presenta controindicazioni a meno che non si soffra di allergia a questo ortaggio.

Il radicchio si presta a numerose ricette. Tra le mie preferite c’è il radicchio rosso in padella. Ecco come prepararlo. Pulite il radicchio eliminando le foglie esterne più danneggiate, e tagliatelo a metà nel senso della lunghezza. Con un coltello eliminate il torsolo e tagliate il radicchio ancora in due parti, poi affettatelo a striscioline. Versate un filo di olio d’oliva in padella dal fondo largo versate, aggiungete 1 spicchio d’aglio e, se volete, del peperoncino. Non appena l’aglio comincia a soffriggere aggiungete il radicchio. Se usate la cipolla, prima di aggiungere il radicchio aspettate che si sia ammorbidita. Salate e saltate a fiamma vivace per un paio di minuti, mescolando spesso. In pochi minuti il vostro radicchio si sarà ammorbidito. Sfumate con un pò di aceto balsamico, oppure con dell’aceto di vino o del succo di limone. In alternativa, potete anche lasciare il radicchio al naturale e aggiungere del succo di limone nel piatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il radicchio rosso rallenta l’invecchiamento e migliora la salute del cuore

QuiComo è in caricamento