Sabato, 23 Ottobre 2021
Coronavirus

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Lo stanno studiando e potrebbe essere una soluzione per gli spostamenti simile al passaporto vaccinale europeo

Negli ultimi giorni, dalle vacanze di Pasqua in avanti, è scoppiata la polemica sugli spostamenti. Molte persone sono riuscite ad anadre all'estero in vacanze (poichè in alcuni luoghi era consentito dalla legge), ma non nella Regione confinante. Il turismo, sul lago di Como, ha perso una parte importante della stagione turistica che normalmente si apre poprio con le festività di Pasqua ma tra zona rossa e regioni bloccate era più facile per gli italiani andare alle Canarie che sul lago. Ora sembrerebbe che le cose stiano cambiando. 

Con gradualità, dal 26 aprile, si potrà lentamente uscire dal proprio comune e, all'occorrenza, anche dalla Lombardia. Sarà un percorso a step quello delineato dal presidente del consiglio Mario Draghi in conferenza stampa venerdì 16 aprile. Il premier ha parlato di un "rischio ragionato" che si fonda, oltre che sui dati epidemiologici in miglioramento,"sull'idea che i comportamenti alla base dei protocolli di riapertura siano rispettati". Il piano prevede il ritorno delle zone gialle che però saranno diverse da come le abbiamo conosciute: ci sarà la possibilità di svolgere le attività sportive e di ristorazione, anche di sera, ma solo all'aperto.

E sul modello del green vaccinale europeo - che tuttavia lascia molti dubbi alle istituzioni - l'Italia potrebbe dotarsi di un lasciapassare interno per le regioni. Si seguirebbero, dunque, senza limitazioni concerti, spettacoli dal vivo o eventi sportivi.

Le condizioni di rilascio del documento dovrebbe essere tre: 

  • Vaccino anti-covid (non è ancora chiaro se già dalla prima dose per i sieri con la doppia somministrazione)
  • Tampone negativo recente (si parla delle 24 ore antecedenti allo spostamento) 
  • Comprovata guarigione dal coronavirus

Chi ottiene il pass, secondo quanto si sta studiando, avrà la possibilità di spostarsi liberamente sul territorio nazionale, anche nelle regioni non gialle; e accedere a determinati eventi (culturali, sportivi) riservati ai soggetti che soddisfano i criteri. Al momento non si sa ancora quando, nei fatti, arriverà il pass, chi sarà a rilasciarlo e ogni quanto sarà aggiornato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

QuiComo è in caricamento