rotate-mobile
Coronavirus

La (lunga) notte dei vaccini: si presentano oltre mille persone

In via sperimentale la Lombardia ha aperto l'hub di Sesto San Giovanni di notte: i risultati

In via sperimentale in Lombardia Guido Bertolaso, il coordinatore della campagna vaccinale nella nostra Regione, ha disposto che per i prossimi tre venerdì l'hub vaccinale di Sesto San Giovanni, alle porte di Milano, resti aperto e attivo anche di notte. ll centro, ha dichiarato Bertolaso, "sarà aperto anche la notte, senza bisogno di prenotazione. Lo faremo a titolo sperimentale a Sesto San Giovanni, poi se ci sarà disponibilità di personale e richiesta continueremo ad aumentare questa attività". Ieri venerdì 14 gennaio è stata quindi la prima notte che ha visto un hub lombardo aperto per i vaccini.

L'idea potrebbe essere quella di riprogrammare gli orari dei centri vaccinali anche in altre province della regione se l'apertura notturna portasse i risultati sperati.

Dai numeri forniti dal governatore della Lombardia Attilio Fontana sembrerebbe che questo "esperimento" sia perfettamente riuscito. 894 terze dosi, 23 seconde e 89 persone hanno ricevuto la prima dose. 

"Più di mille persone si sono vaccinate nella prima notte di apertura del Centro vaccinale dell'ospedale Città di Sesto San Giovanni, organizzata dall'Asst Nord Milano. Dalle 21 di ieri alle 8 di questa mattina - scrive Fontana sul suo profilo Facebook - esattamente 894 cittadini hanno ricevuto la terza dose, 23, la seconda, e ben 89 si sono sottoposte alla prima dose. Sono molto orgoglioso dei cittadini lombardi che continuano a dimostrare un grande senso di responsabilità e non finirò mai di ringraziare tutto il personale del sistema sanitario regionale perché nonostante i quasi due anni di estenuante lavoro, si prestano anche a iniziative straordinarie come questa. I vaccini sono l'unica arma in grado di riportarci alla normalità. Sono lieto per quegli 83 cittadini che questa notte si sono convinti di questo e per tutti quelli che in questi giorni seguiranno il loro esempio. So che le varie regole su isolamenti e quarantene stanno provocando parecchi disagi e per questo vi anticipo che come Lombardia, in sede di Commissione Sanità della Conferenza delle Regioni, stiamo chiedendo al Governo una semplificazione, soprattutto per asintomatici con ciclo vaccinale completo. Siamo fiduciosi che le nostre richieste, condivise anche dagli altri presidenti di Regione, possano essere accolte. Forza Lombardia!!

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La (lunga) notte dei vaccini: si presentano oltre mille persone

QuiComo è in caricamento