Coronavirus

Covid, la Lombardia aggredisce il virus: "Il 27 dicembre effettuiamo i primi 1000 vaccini"

L'annuncio del presidente Attilio Fontana: "Finalmente passiamo dalla difesa all'attacco"

Nonostante sia scesa in campo la variante inglese, che potrebbe compromettere i risultati del vaccino, la data cerchiata sul calendario è la stessa per tutta Europa: il 27 dicembre. In Lombardia, come nel resto d'Italia e del continente, potrebbe iniziare due giorni dopo Natale la campagna per le vaccinazioni anti coronavirus.

Ad annunciarlo e confermarlo, con un post pubblicato domenica pomeriggio sul proprio sul proprio profilo Facebook, è stato il presidente del Pirellone, Attilio Fontana. "Finalmente passiamo dalla difesa all'attacco", ha scritto il governatore. 

 "Domani sarà un giorno importante per la battaglia contro il Covid-19: è attesa l'autorizzazione da parte di Ema per il via libera ai vaccini Pfizer in Europa", ha continuato. "Se tutto sarà confermato la Lombardia effettuerà i primi 1000 vaccini il 27 dicembre, nella giornata 'simbolo' contro il Covid scelta a livello comunitario". Per l'Europa, infatti, quello sarà una sorta di "V Day" e la Lombardia non vuole perdere l'occasione di partecipare. 
  
"In Lombardia le prime 305mila dosi di vaccino anti-Covid, in arrivo ai primi di gennaio, saranno destinate a operatori sanitari, ospiti e personale delle Rsa, personale di Areu e delle Croci di soccorso e medici di medicina generale", ha poi concluso il governatore. La conferma dovrebbe arrivare nelle prossime ore, ma la Lombardia sembra pronta a sferrare un attacco al covid. Si spera che sia decisivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, la Lombardia aggredisce il virus: "Il 27 dicembre effettuiamo i primi 1000 vaccini"

QuiComo è in caricamento