Coronavirus

Covid, le prime dosi di vaccino arrivano il 15 gennaio

Le parole del responsabile lombardo: "Ci stiamo attrezzando, consegne previste a partire dal 15 gennaio"

Vaccino

La data cerchiata in rosso sul calendario è il 15 gennaio. In Lombardia dovrebbero arrivare a metà del primo mese del nuovo anno i vaccini anti covid. A fare le previsioni è stato Giacomo Lucchini, responsabile operativo per il piano vaccinale, che ha spiegato che "la pianificazione della struttura commissariale prevede le consegne a partire dal 15 di gennaio e noi ci stiamo attrezzando per quella data".

Secondo quanto annunciato da Lucchini al TgR, quindi, a Milano e negli altri capoluoghi le prime dosi dovrebbe essere consegnate a metà mese, almeno stando ai calcoli del commissario del governo, Domenico Arcuri. 

"Le caratteristiche del primo vaccino, sia per la somministrazione che per lo stoccaggio, richiedono strutture sanitarie e quindi partiremo da quelle", ha aggiunto il responsabile operativo, confermando così indirettamente che la regione sta per ora pensando soprattutto al piano "logistico", cercando di trovare strutture per lo stoccaggio delle dosi e frigoriferi a -70 gradi - è stato lanciato un bando per acquistarne 90 -, necessari per conservare le dosi. 

Lo stesso Lucchini ha poi ribadito quale sarà la "scaletta", stabilita da "criteri individuati a livello nazionale". Si partirà dalle "categorie più esposte, in questo caso operatori sanitari e socio sanitari e ospiti delle Rsa". Poi "con l'arrivo delle nuove dosi, completata la prima fase che durerà fino a marzo, pianificheremo l'apertura ad altre categorie, gli over 80 e poi gli over 60", ha concluso.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, le prime dosi di vaccino arrivano il 15 gennaio

QuiComo è in caricamento