Asili nido di Como, stop alle nuove iscrizioni

Il provvedimento per tutelare i bambini che già frequentano le strutture

Asili nido

Un provvedimento che potrebbe far discutere e mettere in difficoltà alcune famiglie. Il Comune di Como comunica infatti che non sarà possibile procedere con la raccolta di iscrizioni prevista per gli asili nido nel mese di novembre, per tutelare la salute dei bambini che già frequentano il nido, delle loro famiglie e del personale, oltre che per salvaguardare la continuità di erogazione del servizio.

Le disposizioni imposte dall’ultimo dpcm in vigore fino al 3 dicembre, amplificano i divieti di spostamento e rafforzano le norme igieniche e comportamentali in ragione di una situazione sanitaria grave e preoccupante. Il rapido peggioramento dell'epidemia sta rendendo sempre più complesso garantire la piena erogazione del servizio e tutelare la salute dell’utenza e del personale. I casi di covid che si sono verificati all’interno degli asili nido hanno già comportato la chiusura di bolle/sezioni o di interi nidi.

All’interno delle singole strutture sono state valutate significative difficoltà nella gestione degli spazi in caso di nuovi inserimenti nella attuale situazione emergenziale. E’ stato inoltre considerato che la permanenza e i movimenti dei genitori nel nido durante gli ambientamenti andrebbero ad incrementare il rischio di contagio per tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

Torna su
QuiComo è in caricamento