Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fallimento casinò Campione, svuotata la cassa: via il portavalori tra i fischi dei cittadini. Il video

Prelevati i soldi rimasti nella diverse casseforti della casa da gioco

E' stato svuotato il caveau del casinò di Campione d'Italia. Tra i fischi dei cittadini, il furgone portavalori contenente la cassa ha lasciato nel pomeriggio di giovedì 2 agosto 2018 la casa da gioco dell'enclave: all'interno i soldi rimasti nelle diverse casseforti: una cifra che dovrebbe essere molto consistente, rimasta bloccata da quando è stato dichiarato il fallimento della società di gestione, con l’immediata chiusura del casinò. Decisione che ha portato alla protesta di dipendenti e sindacati in Regione e in Prefettura a Como nei giorni scorsi.

La decisione è stata presa dai tre curatori fallimentari nominati dal Tribunale di Como ed entrerà ora a far parte dell’esercizio del fallimento. L’adunanza dei creditori è stata fissata il 28 gennaio. Il portavalori è stato scortato da due pattuglie dei carabinieri fino all’ingresso di Campione e poi preso in custodia dalla polizia svizzera per il tratto in territorio elvetico.

Come si vede nel video, pubblicato sulla pagina facebook "Salviamo Campione", il portavalori si è allontanato tra i fischi e gli applausi ironici dei dipendenti.

<iframe src="https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fsalviamocampione%2Fvideos%2F434610007052892%2F&show_text=1&width=269" width="269" height="748" style="border:none;overflow:hidden" scrolling="no" frameborder="0" allowTransparency="true" allow="encrypted-media" allowFullScreen="true"></iframe>

Intanto giovedì 2 agosto il comune di Campione ha individuato 3 consulenti, esperti in diritto fallimentare e diritto amministrativo, affidando loro l'incarico di studiare le carte del fallimento e capire se, all'interno del quadro legislativo in vigore, sia possibile chiedere e ottenere che la casa da gioco dell'enclave riapra i battenti anche in esercizio provvisorio.
I dettagli di questo estremo tentativo di salvare i posti di lavoro dei dipendenti del casinò saranno probabilmente resi noti nel corso della conferenza stampa convocata dal sindaco Roberto Sailmoiraghi per il 3 agosto.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Fallimento casinò Campione, svuotata la cassa: via il portavalori tra i fischi dei cittadini. Il video

QuiComo è in caricamento