rotate-mobile
Volley

Pool Salvezza A2. Primo stop per la Tecnoteam Albese che crolla a Vicenza con l'Anthea

Passo falso delle Guerriere che continuano comunque a mantenere il primo posto in questa seconda fase stagionale

Arriva a Vicenza, contro una Anthea motivata e decisa fin dal primo pallone, il primo stop per la Tecnoteam Albese Volley Como nella Poool Salvezza della A2. Un secco 3-0 che lascia le comasche al primo posto del girone anche se con una delusione importante per come è arrivata la sconfitta: ”Atteggiamento non corretto – ha detto a fine gara la palleggiatrice Cecilia Nicolinia fronte di una Vicenza che voleva i punti ed ha fatto una gara importante. Faccio i complimenti a loro, noi dobbiamo ripartire da domenica e ricordarci che la salvezza deve ancora essere conquistata”.

Analisi serena ed onesta della numero 4 di Albese che si è prodigata per cercare soluzioni che stasera sono venute poco. Perché le compagne hanno messo giù il pallone poche volte, gli errori sono stati tanti nei tre set della gara. Vicenza è partita forte e non ha mai avuto problemi se non, in parte, nel secondo. Per il resto controllo assoluto della gara e determinazione da vendere. Quella che forse oggi è mancata ad Albese, arrivata qui forte dei suoi 37 punti e la testa della graduatoria. La partita ha dimostrato che il divario tra le compagini sul campo non c’è stato. Anzi, la Anthea è sembrata a volte persino perfetta a fronte di una Tecnoteam che in qualche frangente ha pasticciato in difesa ed a muro.

Poco efficace a volte anche in attacco. Può succedere in un campionato lungo, è successo stasera e tutto sommato lo stop è quasi indolore perché Veneriano e compagne restano lo stesso al comando della graduatoria anche se le avversarie si avvicinano un pò. Domenica si torna in casa con l’ultima di andata contro Marsala: ”Ripartiamo da qui – ha ammesso coach Mauro Chiappafreddo a fine partita -. Perché stasera abbiamo sbagliato atteggiamento in campo. Eravamo venuti qui per fare la partita, alla fine torniamo a casa senza punti e con una delusione”.

Gara praticamente senza storia come detto. La Tecnoteam è rimasta attaccata alle avversarie nella parte iniziale dei tre set, poi è stata superata dalle ragazze di casa. Regia di Galazzo, ex di turno, muri e qualità da Panucci e Kavalenka, ma anche da Legros, qualità da Cheli, punti importanti anche dalla giovane centrale Farina. Albese le ha provate tutte, coach Mauro ha cambiato bande e centrali, l’opposta Conti per Stroppa e viceversa. Poi Pinto per la stessa Conti. Tentativi, ma senza trovare il bandolo giusto. La matassa è rimasta intricata, Albese non ne è venuta fuori stasera a Vicenza. Rientro a casa con un pò di amaro in bocca. Il tabellino del match:

ANTHEA VICENZA-TECNOTEAM ALBESE 3-0 (25-18, 25-21, 25-17)

VICENZA: Galazzo 3, Legros 7, Farina 9, Kavalenka 15, Panucci 10, Cheli 6, Formaggio (L), Ottino, Munaron, Ferraro, Groff. Non entrate: Digonzelli, Ghirini (L), Martinez Volskis. All. Iosi.

ALBESE: Nicolini 2, Nardo 11, Badini 3, Conti 5, Cassemiro 7, Veneriano 5, Rolando (L), Stroppa 3, Cantaluppi 1, Pinto 1, Bernasconi 1, Radice (L), Nicoli. Non entrate: Gallizioli. All. Chiappafreddo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pool Salvezza A2. Primo stop per la Tecnoteam Albese che crolla a Vicenza con l'Anthea

QuiComo è in caricamento