Lunedì, 20 Settembre 2021
Segnalazioni Via Torno

In via Torno gli stranieri "fregano" i posti auto ai residenti: la dura critica a CSU

Trovare un parcheggio giallo nel fine settimana è diventata un'impresa ardua

Un residente di via Torno a Como denuncia una situazione di "far west" automobilistico. Con la stagione turistica spesso e volentieri i posteggi gialli dedicati ai residenti - cioè a coloro che pagano 360 euro all'anno a Como Servizi Urbani (CSU) - vengono letteralmente "usurpati" da auto straniere. Questo accade soprattutto nei fine settimana quando la via diventa un parcheggio per turisti e visitatori che vogliono fare una passeggiata lungo viale Geno. 

"Premetto che so perfettamente che in questo periodo ci sono problemi più gravi a Como - scrive il nostro lettore Marco nella sua segnalazione giunta in redazione - però non posso esimermi dal segnalare come CSU non faccia nulla durante i weekend per tutelare i parcheggi residenti. A partire dal venerdì sera e fino alla domenica sera - spiega il residente di via Torno - le strisce gialle diventano un parcheggio per turisti e posso garantire che nessun controllo viene fatto (macchine lasciata anche per due giorni interi senza contravvenzione). Inoltre non capisco perché sui cartelli di divieto non vi sia anche la lingua inglese invece che solo l'italiano. CSU è brava a farsi pagare in anticipo e profumatamente (quasi 400 euro all'anno) dai residenti per un parcheggio in strada ma non fa nulla per tutelare il diritto acquisito al posteggio stesso, si preoccupano solo ed esclusivamente delle strisce blu. Forse perché tanto i soldi li hanno già incassati? La zona 1 è ormai diventata una sosta gratuita per tutti quelli che si vogliono fare un giretto in viale Geno e ci sono orari in cui è impossibile trovare posto per un residente. Allego foto raccolte in un normale fine settimana estivo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In via Torno gli stranieri "fregano" i posti auto ai residenti: la dura critica a CSU

QuiComo è in caricamento