Segnalazioni

Autobus da Cantù a Como, continua la polemica: "Non c'è distanziamento"

A cosa servono tutte le precauzioni in aula se poi per recarsi a scuola non si possono mantenere le adeguate distanze? La segnalazione di una nostra lettrice

Nelle scuole c'è, giustamente, molta attenzione per quanto riguarda le norme anti-covid: mascherine, distanze, niente canto e lezioni, che, per la maggior parte degli istituti, sono alternate tra didattica a distanza e in presenza proprio per evitare sovraffollamenti o assembramenti.

 Ed è proprio di ieri, 17 settembre, la notizia di un alunno di un liceo di Como, risultato positivo al Covid. E pertanto, insieme a lui, sono andati in quarantena anche i suoi più stretti contatti, l'aula sarà sanificata e Ats Insubria ha già messo in atto tutte le procedure.

Che sarebbe stato un anno difficile per le attività scolastiche, era abbastanza evidente e, come fanno notare dirigenti scolastici e genitori, oltre alla pandemia si sono aggiunti anche i soliti ritardi nelle assegnazioni delle cattedre. 

Fa però riflettere la situazione trasporti, almeno nel caso segnalatoci (e fotografato) dalla notra lettrice Elisa. Il suo video (da cui abbiamo estratto una foto per il rispetto della privacy) risale a martedì mattina. Il bus che va da Cantù a Como è davvero affollato. Di certo non sono in essere i giusti distanziamenti. Sono tante, e in tutta Italia, le segnalazioni di mezzi di trasporto non adeguati. Per questo si sta scatenando sempre di più la polemica in tutta Italia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus da Cantù a Como, continua la polemica: "Non c'è distanziamento"

QuiComo è in caricamento