menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il clamoroso gesto di Zoffili a Olbia: cerca di impedire lo sbarco di migranti

Il parlamentare erbese si siede sul porto all'arrivo della Alan Kurdi

Un gesto eclatante quello del parlamentare Eugenio Zoffili (Lega), presidente del comitato parlamentare shengen, che nella giornata di oggi si è seduto sul porto di Olbia davanti alla Alan Kurdi, barca di una ong tedesca che ha portato in Italia 125 migranti. L'iniziativa di Zoffili ha avuto grande eco a livello nazionale, anche grazie a Matteo Salvini che sulle sue pagine social non ha mancato di applaudire al gesto dell'onorevole erbese. Su Facebook Salvini ha commentato: "In nome e per conto di milioni di italiani che dicono: basta umiliazioni, basta cedere ai ricatti delle Ong, basta calare le braghe all’Europa: porti chiusi".

"Macron fa la voce grossa ed ecco che subito il governo italiano si piega agli ordini francesi - ha commentato Zoffili - autorizzando la nave Alan Kurdi, a sbarcare in Sardegna i 125 migranti a bordo, dopo averla fatta dirigere al porto di Arbatax. La Ong aveva annunciato di voler raggiungere Marsiglia, ma la notizia non è piaciuta al presidente francese che ha ordinato al governo Conte di farsene carico nonostante il sindaco della città fosse pronto ad accoglierla nel suo porto. Da quando la notizia si è diffusa, continuo a ricevere messaggi da cittadini sardi allarmati, che non vogliono vedere trasformata l'isola nel campo profughi d'Europa". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento