Politica

Sindacati contro assessore Introzzi: "Via la delega al Personale"

Le Rappresentanze sindacali unitarie (Rsu) e le segreterie provinciali dei sindacati chiedono la revoca della delega al Personale dell'assessore comunale Gisella Introzzi (nella foto). Questa mattina con un comunicato di fuoco i rappresentanti...

gisella-introzzi-sfiducia-2

Le Rappresentanze sindacali unitarie (Rsu) e le segreterie provinciali dei sindacati chiedono la revoca della delega al Personale dell'assessore comunale Gisella Introzzi (nella foto). Questa mattina con un comunicato di fuoco i rappresentanti sindacali dei dipendenti del Comune di Como hanno espresso grande disappunto su tutta una serie di azioni e scelte effettuate dal settore di competenza dell'assessore Introzzi, a partire dall'aumento delle tariffe dei parcheggi convenzionati alla gestione del cambio al vertice del comando di polizia locale.

"Il primo atto dell'assessora Introzzi - lamentano le organizzazioni sindacali - fu l'incremento delle tariffe dei parcheggi convenzionati per i dipendenti, che hanno stipendi bloccati dal 2009 e produttività ridotta del 30 per cento. In questo contesto le organizzazioni sindacali chiesero almeno una perequazione delle tariffe, aumentando la quota a carico dei dirigenti. Risultato: oggi un dipendente da 1000 euro al mese paga lo stesso abbonamento di un dirigente da 10mila euro". gioacchino-favara

Inoltre viene attaccata la scelta di nominare temporaneamente il dirigente del settore Sistemi informativi a capo della polizia locale in sostituzione del comandante Vincenzo Graziani (in pensione). Il comandante pro-tempore era stato ritenuto "senza alcuna esperienza". E ancora, critiche alla mancata stabilizzazione di due lavoratori a tempo determinato addetti ai servizi cimiteriali.

Il consigliere di maggioranza del PD, Gioacchino Favara (nella foto in basso), è pronto a valutare con il suo gruppo una possibile mozione di sfiducia qualora il sindaco Mario Lucini non dovesse dare seguito alle richieste dei sindacati: "I dipendenti comunali hanno tutta la mia solidarietà, del resto da molto tempo ho sollevato le criticità e le difficoltà che vivono a causa di una mala gestione e organizzazione del personale. Se il sindaco non dovesse dare risposte chiederò una riunione del mio gruppo per valutare l'opportunità di sollevare noi una questione di fiducia. Vorrei che un'azione politica di questo genere fosse condivisa dal gruppo e non fosse, invece, l'iniziativa di un singolo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacati contro assessore Introzzi: "Via la delega al Personale"

QuiComo è in caricamento