Spesa a domicilio gratis e ricalcolo dei canoni: le richieste del PD al Comune di Como

Idee per combattere la "crisi economica e sociale da coronavirus"

Primo obbiettivo: non obbligare anziani e disabili a uscire per gli acquisti

In questi giorni a Como si discute il bilancio comunale, ecco perché il Partito Democratico ha presentato un ordine del giorno con il quale chiede alla Giunta di mettere a disposizione le necessarie risorse economiche per mitigare l'impatto negativo delle misure anti coronavirus sull'economia della città e sui soggetti più fragili. "In particolare - si legge nel documento - serve rivedere i canoni di concessione degli spazi comunali, tenendo presente che i gestori altrimenti pagherebbero il solito affitto, avendo però usufruito degli spazi - e quindi dell'eventuale relativo guadagno - per un periodo nettamente inferiore al solito”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In secondo luogo, continua la nota, è necessario prestare attenzione alle fasce più deboli, in particolar modo ai disabili e agli anziani, maggiormente interessati dalle misure precauzionali contro il coronavirus proprio perché a rischio di gravi conseguenze nel caso lo contraessero. Si chiede quindi al Comune di garantire servizi sempre utili che diventano ora indispensabili, come la consegna a domicilio della spesa, dei farmaci e, dove necessario, anche dei pasti. L’obbiettivo è tutelare tutti i cittadini disabili e le persone con più di 65 anni. "In molti altri comuni lombardi - commenta il consigliere PD Patrizia Lissi - queste manovre sono già state messe in atto, a Milano per esempio la sinergia tra associazioni e amministrazione cittadina ha permesso che per tutto il mese di marzo le consegne di generi alimentari e medicinali vengano fatte a domicilio, gratuitamente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

  • Quattro ristoranti? Di più, ecco chi sono i master chef lariani

  • Lago di Como come in una favola, il matrimonio di Elettra Lamborghini: le foto social

  • Elettra Lamborghini e Afrojack sul lago di Como per il grande giorno: tutto sulle nozze

  • Mentre Boris Johnson accusa l'Italia, la compagna Carrie Symonds si diverte sul Lago di Como

  • Alserio, al via la Sagra dei sapori della Montagna: la prima mangiata d'autunno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento