Divieti e polemiche: il film della Aniston blocca la Regina

Le riprese si spostano sul lago, Forza Nuova: "Il sindaco di Laglio cede per i soliti 30 denari"

Proseguono sul Lario le riprese del film Mistery Murder con Jennifer Aniston e Adam Sandler. Dopo il ciak in centro Como, con via Vittorio Emanuele trasformata in una mercatino e alcune vie della città murata "blindate", dal 2 agosto 2018 il set si sposta in alcuni paesi del Lago con conseguente blocco della Statale Regina per permettere le riprese.

Un provvedimento, deciso con un'ordinanza emanata dal Prefetto di Como Ignazio Coccia, che non manca di suscitare polemiche.

Il video delle riprese in centro Como

Le polemiche di Forza Nuova a Laglio

A partire da Forza Nuova che nei giorni scorsi aveva affisso uno striscione a Laglio con la scritta "Basta calare le braghe, il lago è nostro" per protestare contro i possibili disagi causati dallo stop al traffico per le riprese del film. Forza Nuova, via Facebook, ha anche annunciato una mozione in consiglio comunale a Laglio per chiedere il totale divieto a concedere spazi che preveda il blocco della viabilità dal mese di aprile a settembre. 

Mercoledì 1° agosto nuovo post di Forza Nuova contro il sindaco di Laglio, Roberto Pozzi, che prima aveva detto no alla produzione ma che poi, dopo il summit in Prefettura, ha accettato ricevendo in cambio per il comune 50mila euro.  

"Pozzi cede per i soliti 30 denari. Le braghe sono state calate! -accusa via Facebook Forza Nuova-Il primo cittadino di Laglio, alla stregua dei migliori attori di Hollywood, ha prima recitato la parte sdegnata davanti a questa intrusione sul territorio per poi "forfetizzare" a € 50.000 il disturbo arrecato". E ancora: "Fumo negli occhi ai cittadini lagliesi che vivranno in prima persona il grave disagio di riprese notturne e l'invasione del piccolo centro - prosegue il post- Una cifra di tutto rispetto che entrerà nelle casse comunali quale conferma che il nostro lago è oramai merce di scambio e non più un bene di tutti!!!".

I divieti di transito sulla Statale Regina

Le riprese comunque si faranno e per questo, come detto, la Prefettura ha emanato un'ordinanza in cui specifica i tratti interessati.

Il provvedimento è volto a "regolamentare e/o interdire il flusso veicolare e pedonale in alcuni tratti della S.S. 340 dir. “Regina” e della S. P. 71 , Vecchia Regina, nei territori dei comuni di Argegno, Brienno , Laglio, Carate Urio e Moltrasio, per i giorni 2, 3, 6 e 7 agosto 2018".

Le riprese, spiega sempre la Prefettura, non saranno in via continuativa ma secondo intervalli e necessità operative. Le riprese riguarderanno scene a carattere eminentemente tecnico, in cui saranno presenti esclusivamente gli operatori, gli stunt –men e personale di supporto logistico.

Si comincia giovedì 2 agosto nella tratta della Regina da Argegno a Brienno che sarà chiuso a intervalli nei momenti del ciak tra le 7 e le 19. Sarà vietato il transito a veicoli e pedoni per motivi di sicurezza e non si potrà parcheggiare.

Il dettaglio degli altri giorni, dei tratti di strada interessati e degli orari si trova sul sito della Prefettura di Como.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, via Cecilio: la rivoluzione parte dalla nuova Coop

  • Ragazzino molestato in centro Como si rifugia in un bar: la polizia ferma un uomo

  • Como: lui la picchia e la prende a cinghiate, lei si chiude in bagno e chiama i soccorsi

  • Nuovo supermercato in arrivo a Cernobbio

  • Incidente a Lurago d'Erba: morta donna di 36 anni

  • Droga: scoperta fitta rete di spaccio fra i giovanissimi della Como bene

Torna su
QuiComo è in caricamento